Facebook Pixel
Martedì 29 Novembre 2022, ore 08.00
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

MPS, Fitch migliora rating a B+ e outlook a stabile

Banche, Finanza ·
(Teleborsa) - Fitch Ratings ha migliorato i rating di Banca Monte dei Paschi di Siena, portando il Long-Term Issuer Default Rating (IDR) a B+ da B e il Viability Rating (VR) a b+ da b. L'outlook migliora da evolving a stabile.

L'upgrade "riflette il rafforzamento della capitalizzazione della banca a seguito dell'aumento di capitale di 2,5 miliardi di euro completato nel novembre 2022, che ha ricostituito adeguati capital buffers rispetto ai requisiti regolamentari, e fornisce alla Banca le risorse necessarie per completare il suo piano di ristrutturazione, il quale prevede anche una riduzione di costi e degli investimenti importanti, si legge nella nota dell'agenzia di rating.

Il miglioramento del rating "considera anche la riduzione dello stock dei crediti deteriorati e un minore impatto sul capitale della quota non coperta dai fondi, grazie al completamento del clean-up". Fitch Ratings si aspetta che "la riduzione dei costi unitamente al rialzo dei tassi porteranno a livelli di redditività più elevati e sostenibili, più che compensando l'impatto del previsto deterioramento del contesto operativo in Italia nel 2023".



I rating potrebbero essere declassati se la banca non riuscisse a migliorare strutturalmente la redditività e il suo indice di crediti deteriorati aumenta al di sopra delle aspettative, con conseguente forte erosione delle riserve di capitale regolamentare, senza prospettive di recupero a breve termine. La pressione sui rating potrebbe derivare anche da grandi voci di costo impreviste, come ad esempio azioni legali pendenti o ristrutturazioni della banca.

Un innalzamento del rating di MPS richiederebbe una combinazione di più fattori, tra cui l'inversione di tendenza della redditività della banca con un risultato operativo stabilmente superiore allo 0,25% delle attività ponderate per il rischio (RWA), un rapporto di crediti deteriorati che rimane al di sotto del 5% e un CET1 ratio in in linea con l'obiettivo di medio termine di MPS di circa il 14%. Un miglioramento del rating dipenderebbe anche dal fatto che la banca ripristini un accesso affidabile al mercato per i finanziamenti istituzionali, pur mantenendo un finanziamento stabile da parte dei clienti.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.