Facebook Pixel
Milano 9:10
34.391 -0,55%
Nasdaq 12-lug
20.331 0,00%
Dow Jones 12-lug
40.001 +0,62%
Londra 9:10
8.194 -0,72%
18.685 -0,34%

In rosso i mercati europei

Commento, Finanza, Spread
In rosso i mercati europei
(Teleborsa) - Giornata difficile per Piazza Affari, che scambia in pesante ribasso, assieme agli altri Eurolistini. A pesare sul sentiment sono stati i nuovi dati macroeconomici cinesi di stamattina che hanno evidenziato una contrazione dell'attività manifatturiera più rapida del previsto e una crescita più lenta dei servizi a maggio. Segnali interessanti sono arrivati anche dai dati europei, con l'inflazione che si è moderata in Francia a maggio 2023 e in Italia nello stesso mese, e il PIL italiano del primo trimestre 2023 che è stato rivisto al rialzo.

Negativo anche il mercato USA, mentre sullo sfondo rimane il tema del limite sul debito statunitense, in attesa dell'approvazione definitiva da parte del Congresso sull'accordo preliminare raggiunto nel weekend.

Sul mercato valutario, sessione debole per l'Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,68%. Seduta in lieve rialzo per l'oro, che avanza a 1.972,2 dollari l'oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 68,94 dollari per barile, con un calo dello 0,75%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +180 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 4,07%.

Nello scenario borsistico europeo seduta negativa per Francoforte, che scende dell'1,54%, in rosso Londra, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,01%, e sensibili perdite per Parigi, in calo dell'1,54%.

A picco Piazza Affari, con il FTSE MIB che accusa un ribasso dell'1,97%, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share crolla dell'1,83%, scendendo fino a 28.129 punti.

Sotto la parità il FTSE Italia Mid Cap, che mostra un calo dello 0,51%; come pure, negativo il FTSE Italia Star (-0,79%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca MPS (+1,79%), Fineco (+1,02%) e Nexi (+0,91%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Prysmian, che ottiene -4,15%.

In apnea Leonardo, che arretra del 4,07%.

Spicca la prestazione negativa di Unicredit, che scende del 3,55%.

ENI scende del 3,53%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Carel Industries (+4,85%), Cembre (+2,56%), Wiit (+1,75%) e Mutuionline (+1,41%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su MFE A, che continua la seduta con -4,15%.

Calo deciso per Credem, che segna un -3,59%.

Sotto pressione MFE B, con un forte ribasso del 3,37%.

Soffre Autogrill, che evidenzia una perdita del 3,27%.

Tra le variabili macroeconomiche di maggior peso:

Mercoledì 31/05/2023
01:50 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso 0,5%; preced. 1,1%)
01:50 Giappone: Vendite dettaglio, annuale (atteso 7%; preced. 6,9%)
08:45 Francia: PIL, trimestrale (atteso 0,2%; preced. 0,1%)
08:45 Francia: Prezzi produzione, annuale (preced. 12,8%)
08:45 Francia: Prezzi consumo, mensile (atteso 0,4%; preced. 0,6%).
Condividi
```