Facebook Pixel
Milano 17:35
34.581 +0,76%
Nasdaq 20:15
20.505 +1,45%
Dow Jones 20:15
40.205 +1,13%
Londra 17:35
8.253 +0,36%
Francoforte 17:35
18.748 +1,15%

ShippyPro, AuCap da 15 milioni di dollari guidato da Five Elms Capital

Economia
ShippyPro, AuCap da 15 milioni di dollari guidato da Five Elms Capital
(Teleborsa) - ShippyPro, piattaforma italiana per la gestione delle spedizioni omni-canale, ha annunciato un aumento di capitale da parte dell'americana Five Elms Capital di 15 milioni di dollari, tra i più grandi round B del mercato italiano nel 2023 e il principale in ambito SaaS. Il fondo americano aveva già investito nell'azienda nel 2021 con un round di Serie A da 5 milioni di dollari.

La scaleup italiana - nata nel 2016 a Firenze da un'idea di Francesco Borghi (CEO) e Lorenzo Rogai (CTO) - ha costruito il suo successo combinando lo sguardo verso l'innovazione con quello verso la sostenibilità di business, tanto da raggiungere il break even fin dal primo anno di attività.

Le nuove risorse - si legge in una nota - andranno a supportare l'espansione internazionale dell'azienda - che ha già all'attivo clienti da più di 36 paesi - con l'apertura nuove sedi internazionali un piano di assunzioni che prevede l'inserimento di nuovi talenti entro la fine del 2024, in particolari in ruoli strategici nei dipartimenti di Ingegneria, Prodotto e Sales.

"Quella della semplificazione della logistica globale è una sfida ambiziosa e di grande impatto - ha commentato Francesco Borghi, CEO e co-founder di ShippyPro - I nostri clienti gestiscono già oggi con ShippyPro milioni di spedizioni ogni settimana, in tutto il mondo e su tutti i canali: questo significa dalla nostra piattaforma aiutiamo i nostri clienti a gestire le loro spedizioni da tutti i loro magazzini e punti vendita nazionali e internazionali".

"Vediamo in ShippyPro un'azienda con un fortissimo potenziale di espansione globale già da anni affermata come leader tra le piattaforme tecnologiche per la logistica, proprio perché è riuscita a fornire una soluzione mission-critical di cui i clienti non possono fare a meno, come dimostrano alcuni dei noti marchi internazionali che oggi utilizzano la piattaforma", ha dichiarato Stephanie Schneider, Partner di Five Elms.
Condividi
```