Facebook Pixel
Martedì 5 Marzo 2024, ore 06.12
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse caute. A Milano effetto Moody's su banche e spread

Piazza Affari appesantita dallo stacco cedole

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove con debolezza la Borsa di Milano, mentre tiene sui valori precedenti il resto dell'Europa, con gli investitori che scommettono su una pausa del rialzo dei tassi d’interesse, da parte delle banche centrali globali, anche alla luce delle ultime decisioni della banca centrale cinese.

A Piazza Affari scattano le banche dopo la decisione di Moody's di migliorare l'outlook dell'Italia, confermandone il rating. Sulla scia torna a scendere lo spread, attestandosi a +171 punti base, con un calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 4,32%.

Sul mercato valutario, seduta in lieve rialzo per l'Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,094. Nessuna variazione significativa per l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.978,9 dollari l'oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo dell'1,13%.

Tra gli indici di Eurolandia resta vicino alla parità Francoforte (-0,13%), piatta Londra, che tiene la parità, e performance modesta per Parigi, che mostra un moderato rialzo dello 0,20%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,23% sul FTSE MIB, mentre, al contrario, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 31.394 punti. Oggi 9 titoli quotati a Piazza Affari staccano il dividendo e incide per un -0,84%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Amplifon (+2,65%), Banca MPS (+2,20%), Leonardo (+1,64%) e BPER (+1,49%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Banca Mediolanum, che ottiene -2,87%.

Tentenna Generali Assicurazioni, con un modesto ribasso dell'1,13%.

Giornata fiacca per Tenaris, che segna un calo dello 0,70%.

Piccola perdita per Iveco, che scambia con un -0,63%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Saras (+2,97%), Sesa (+1,93%), Acea (+1,74%) e Seco (+1,70%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su LU-VE Group, che prosegue le contrattazioni a -3,27%.

Spicca la prestazione negativa di Digital Value, che scende del 2,21%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.