Facebook Pixel
Venerdì 23 Febbraio 2024, ore 12.04
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tutti positivi i Mercati del Vecchio Continente

DAX su nuovi massimi, FTSE MIB sopra 30 mila punti

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con Piazza Affari che chiude mettendo a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente, con gli investitori che attendono nuove indicazioni sul fronte macroeconomico e guardano alle prossime riunioni delle banche centrali. Cauta la borsa di Wall Street, dove l'S&P-500 segna un -0,05%.

Sul mercato valutario, poco mosso l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,079. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,37%. Prevalgono le vendite sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 69,65 dollari per barile, in forte calo del 3,69%.

Torna a salire lo spread, attestandosi a +177 punti base, con un aumento di 4 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,98%.

Tra i listini europei bilancio decisamente positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,75%, seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,34%, e piccolo passo in avanti per Parigi, che mostra un progresso dello 0,66%. Piazza Affari termina la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 30.326 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share guadagna lo 0,80% rispetto alla seduta precedente, chiudendo a 32.293 punti.

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta del 6/12/2023 è stato pari a 0 miliardi di euro, in calo del 99,97%, rispetto ai 2,14 miliardi della vigilia; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,64 miliardi di azioni della seduta precedente a 0 miliardi.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo DiaSorin (+5,20%), Interpump (+4,18%), Stellantis (+2,91%) e Mediobanca (+2,76%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Saipem, che ha archiviato la seduta a -2,24%.

Si concentrano le vendite su Tenaris, che soffre un calo dell'1,76%.

Sottotono ENI che mostra una limatura dell'1,18%.

Deludente Campari, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, LU-VE Group (+5,17%), Alerion Clean Power (+4,44%), Intercos (+4,39%) e MFE A (+4,32%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su GVS, che ha terminato le contrattazioni a -2,31%.

Vendite su Maire Tecnimont, che registra un ribasso del 2,09%.

Seduta negativa per Salcef Group, che mostra una perdita dell'1,66%.

Fiacca Saras, che mostra un piccolo decremento dell'1,26%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.