Facebook Pixel
Milano 19-giu
33.220,31 0,00%
Nasdaq 18-giu
19.908,86 0,00%
Dow Jones 18-giu
38.834,86 0,00%
Londra 19-giu
8.205,11 0,00%
Francoforte 19-giu
18.067,91 0,00%

Piazza Affari tonica in un'Europa cauta

Commento, Finanza, Spread
Piazza Affari tonica in un'Europa cauta
(Teleborsa) - Si chiude all'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata da Piazza Affari. Temi prevalentemente interni sostengono le blue-chips e le società a media capitalizzazione grazie ai bilanci e novità di tema di M&A. Sul mercato USA, scambi al rialzo per l'S&P-500.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,078. L'Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,60%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 76,62 dollari per barile.

Lo Spread peggiora, toccando i +158 punti base, con un aumento di 4 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,93%.

Tra le principali Borse europee si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,22%, contrazione moderata per Londra, che soffre un calo dello 0,30%, e sottotono Parigi che mostra una limatura dello 0,24%. Piazza Affari archivia la giornata con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,30%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,24%, portandosi a 33.280 punti.

In Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta del 9/02/2024 è stato pari a 2,5 miliardi di euro, restando invariato rispetto alla seduta precedente; i volumi scambiati sono passati da 0,56 miliardi di azioni della seduta precedente a 0,59 miliardi.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente Iveco, che vanta un incisivo incremento del 7,74%, grazie ai solidi risultati e prospettive.

Sostenuta Leonardo, con un discreto guadagno del 3,34%.

Buoni spunti su Banco BPM, che mostra un ampio vantaggio del 2,08%.

Ben impostata Ferrari, che mostra un incremento del 2,08%.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su ERG, che ha archiviato la seduta a -2,73%.

Soffre A2A, che evidenzia una perdita del 2,61%.

Preda dei venditori Hera, con un decremento del 2,43%.

Si concentrano le vendite su Mediobanca, che soffre un calo dell'1,73%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Saras (+8,00%), Danieli (+4,52%), Ferretti (+2,89%) e Seco (+2,82%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Cementir, che ha terminato le contrattazioni a -8,14%.

Sensibili perdite per MFE A, in calo del 4,50%.

Vendite su Acea, che registra un ribasso del 3,28%.
Condividi
```