Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 28 Marzo 2020, ore 19.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Pensioni, Governo: prestito per uscita anticipata da restituire in 20 anni

IL 23 giugno, prossimo incontro Governo-sindacati

Economia, Politica, Welfare ·
(Teleborsa) - Continua il confronto tra Governo-sindacati sull'uscita anticipata dal lavoro. Il sottosegretario di Palazzo Chigi Tommaso Nannicini, lancia la sua proposta sulla pensione anticipata: "nessuna penalizzazione" assicura, ma un prestito con un piano di ammortamento di 20 anni. E' questa la proposta del Governo uscita fuori oggi durante l'incontro con i sindacati.

Il prestito pensionistico per chi lascia il lavoro prima dell’età di vecchiaia dovrà essere restituito con rate fino a 20 anni con gli interessi. Il costo cambierebbe per chi perde il lavoro prima di raggiungere i requisiti per accedere alla pensione, e per chi decide per le dimissioni, ma Nannicini assicura "nessuna penalizzazione" ma solo di una "rata di ammortamento".

Secondo quanto riportato da chi era presente al tavolo, Nannicini e il ministro del Lavoro Poletti, hanno ribadito l'intenzione dell'esecutivo di non toccare la riforma Fornero.

Governo-sindacati si incontreranno ancora per un confronto sulla previdenza il 23 giugno.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.