Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 19 Novembre 2017, ore 03.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse in stand-by. Focus sulla BCE

Dati cinesi in chiaroscuro

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Le principali borse europee tagliano il traguardo di metà seduta confermando la cautela dell'avvio.

I mercati sono rinfrancati dai dati migliori delle attese sulla crescita cinese, anche se restano fattori di incertezza, e dai segnali che la Federal Reserve agirà con passo graduale nella stretta monetaria. Ma L'evento clou della settimana è la riunione della BCE, in calendario giovedì 20 Luglio che non dovrebbe mutare la propria politica monetaria. Il mercato si attende qualche indizio circa il possibile avvio del tapering in autunno, alla luce anche dell'ultimo aggiornamento sull'inflazione nella Zona Euro.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,146. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.230,2 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,15%.

Lieve calo dello spread, che scende a 174 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,25%.

Tra le principali Borse europee tentenna Francoforte, che cede lo 0,38%. Seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,35%. Piatta Parigi, che tiene la parità. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 21.482 punti.

Buona la performance a Milano dei comparti Telecomunicazioni (+1,07%), Materie prime (+0,97%) e Vendite al dettaglio (+0,81%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti Viaggi e intrattenimento (-1,94%) e Utility (-0,66%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, Prysmian avanza dell'1,37%.

Si è mossa in territorio positivo Telecom Italia, mostrando un incremento dell'1,24%.

Piccolo passo in avanti per Tenaris, che mostra un progresso dello 0,99% grazie al recupero del greggio.

Nel lusso, composta Yoox, che cresce di un modesto +0,89%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Enel, che ottiene -0,93%. Tra le altre utilities, sostanzialmente debole A2A, che registra una flessione dello 0,75%.

Nel comparto bancario, si muove sotto la parità Banca Generali, evidenziando un decremento dello 0,72%. Contrazione moderata per Banco BPM, che soffre un calo dello 0,70%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.