Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 20 Febbraio 2018, ore 02.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari zavorra i listini europei

Sulla borsa milanese pesa il comparto bancario

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Piazza Affari amplia il rosso a metà giornata. La borsa milanese partita in lieve ribasso insieme ai principali mercati di Eurolandia, ora si mostra in coda ai listini. Sulla borsa milanese pesa in particolare il comparto bancario.

Dal fronte macro, decelera l'inflazione nel Regno Unito, in attesa del market mover della settimana: il dato sull'inflazione statunitense per il mese di gennaio che verrà pubblicato domani 14 febbraio.

Lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,50%. L'Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,48%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,24%, all'indomani dell'OPEC che ha alzato le stime su domanda e offerta.

Tra le principali Borse europee piccola perdita per Francoforte che scambia con un -0,45%.Andamento cauto per Londra, che mostra una performance pari a +0,13%. Tentenna Parigi che cede lo 0,37%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1%) e si attesta su 22.114 punti. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share perde lo 0,97%.

In buona evidenza a Milano il comparto Chimico, con un +0,67% sul precedente. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Telecomunicazioni (-1,67%), Assicurativo (-1,27%) e Banche (-1,25%).

Tra le Blue Chip di Milano, le peggiori performance si registrano su Banca Generali, che ottiene -3,46%.

Venduta UBI Banca, che soffre un decremento del 2,33%.

Giornata no per Buzzi Unicem, che lascia sul tappeto una perdita del 2,06%.

Resiste alle vendite Recordati grazie a una promozione di Goldman Sachs.

Timido più per Moncler dopo i buoni conti di Kering.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.