Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 26 Febbraio 2018, ore 00.38
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Aeroporto Forlì, ENAC: canoni da gara fissati per legge

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - I canoni di concessione che l'ENAC percepirà dalla società che all'esito della gara, risulterà affidataria della concessione per l'aeroporto di Forlì, "sono determinati con meccanismi fissati per legge, connessi al volume di traffico che verrà prodotto sullo scalo e, comunque, sicuramente di un valore finanziario inferiore all'importo indicato come valore della concessione".

Lo precisa lo stesso Ente Nazionale per l'Aviazione Civile in una nota diffusa "in riferimento ad un articolo di stampa sul bando di gara".

Il titolo dell’articolo “ENAC chiede 6 milioni per salvare Forlì” - si legge in una nota dell'Enta - "è fuorviante e non corretto rispetto al contenuto del bando, in quanto tale cifra non riguarda eventuali canoni concessori che il gestore dovrà corrispondere all’ENAC. L’importo di circa 6.150.000,00 euro riportato nella documentazione di gara riguarda il valore finanziario che la concessione della gestione totale di Forlì assume per il potenziale vincitore della gara, sulla base di una stima di traffico coerente con l’attuale capacità dell’aeroporto e
della durata trentennale della concessione".

In particolare - continua la nota - "tale determinazione è stata fatta ai fini della previsione dell’art. 35 del d.lgs 50/2016 e dell’assolvimento dell’obbligo di contribuzione ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione). Questo importo, quindi, non riguarda canoni o altre entrate a favore dell'ENAC".

Precisiamo, peraltro - conclude l'ENAC - che "i canoni di concessione che l’ENAC percepirà dalla società che all’esito della gara risulterà affidataria della concessione, sono determinati con meccanismi fissati per legge, connessi al volume di traffico che verrà prodotto sullo scalo e, comunque, sicuramente di un valore finanziario inferiore all'importo indicato come valore della concessione".

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.