Giovedì 9 Luglio 2020, ore 16.49
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Maltempo, fine della tregua. Oltre 700 milioni di danni nel 2018

Il Ponte di Ognissanti inizia con una nuova perturbazione, la numero 1 di Novembre

Clima, Economia ·
(Teleborsa) - Il maltempo torna a flagellare l'Italia e, dopo 24 ore di tregua, è di nuovo emergenza con peggioramenti previsti specialmente nelle regioni settentrionali e centrali tirreniche.

Il Ponte di Ognissanti comincia con una nuova perturbazione, la numero 1 di Novembre. Ma nonostante il maltempo, sono 5,7 milioni gli italiani che hanno deciso di concedersi qualche giorno di vacanza in occasione della festività. Secondo Coldiretti, più di 1 milione di vacanzieri, ha scelto di recarsi all’estero anche alla ricerca del caldo e del sole. Sono molti dunque a sfidare le incertezze del tempo pur di concedersi qualche giorno di relax approfittando della combinazione abbastanza favorevole della festività.

Da eventi estremi 750 milioni di danni nel 2018
Con l’ultima ondata di maltempo, l'associazione dei coltivatori diretti, conta oltre 750 milioni di euro i danni provocati alle campagne dagli eventi estremi del 2018 con nubifragi, trombe d’aria, fulmini, bombe d’acqua e grandinate ma anche siccità che hanno colpito a macchia di leopardo la Penisola.

Il 2018 si è classificato fino ad ora come l’anno più bollente dal 1800, anno in cui sono iniziate le rilevazioni, con una temperatura superiore di 1,53 gradi rispetto alla media storica nei primi nove mesi dell’anno durante i quali però si sono alternati periodi di intense precipitazioni e momenti di siccità come a settembre in cui è caduta addirittura il 61% di pioggia in meno.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.