Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 19 Dicembre 2018, ore 14.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari svetta in Europa

Segno più in chiusura per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dell'1,07%

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - La Borsa milanese splende sui principali listini europei, che mostrano buoni guadagni, mentre il mercato USA segna un andamento in rosso.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,138. L'Oro mantiene la posizione su 1.231,9 dollari l'oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 63,11 dollari per barile, con un calo dello 0,91%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 288 punti base, con un calo di 9 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,32%.

Tra i listini europei seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,46%, tentenna Londra, con un modesto ribasso dello 0,26%, piccolo passo in avanti per Parigi, che mostra un progresso dello 0,42%.

Segno più in chiusura per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dell'1,07%.

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,87 miliardi di euro, in calo del 25,25%, rispetto ai 2,5 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 221.265, rispetto ai 267.710 precedenti.

Su 222 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 57 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 150. Invariate le rimanenti 15 azioni.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori bancario (+2,20%), viaggi e intrattenimento (+2,11%) e servizi finanziari (+1,86%). Il settore alimentare, con il suo -0,46%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Moncler, che mostra un rialzo del 5,19%.

Su di giri Fineco (+4,37%).

Acquisti a piene mani su Banca Generali, che vanta un incremento del 4,32%.

Effervescente Fiat Chrysler, con un progresso del 4,10%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Saipem, che ha terminato le contrattazioni con un -1,43%.

Prestazione negativa per Luxottica, che scende dell'1,28%.

Giornata fiacca per Ferrari, che segna un calo dello 1,00%.

Piccola perdita per Pirelli, che scambia con un -0,96%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Juventus (+7,82%), Biesse (+6,90%), Banca Ifis (+5,56%) e Carel Industries (+5,31%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Piaggio -1,92%. Tentenna Enav, che cede lo 1,00%. Sostanzialmente debole FILA, che registra una flessione dello 0,76%. Si muove sotto la parità Beni Stabili, evidenziando un decremento dello 0,67%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.