Facebook Pixel
Milano 12:17
34.468,42 +0,02%
Nasdaq 22-mag
18.705,2 0,00%
Dow Jones 22-mag
39.671,04 -0,51%
Londra 12:17
8.372,88 +0,03%
Francoforte 12:17
18.707,33 +0,15%

Borse europee in profondo rosso su tensioni geopolitiche

Commento, Finanza, Spread
Borse europee in profondo rosso su tensioni geopolitiche
(Teleborsa) - Seduta in netto ribasso per le Borse europee, Piazza Affari compresa, su cui pesano le evoluzioni sul fronte geopolitico, con Israele che potrebbe avviare un’imminente offensiva in risposta agli attacchi iraniani di sabato scorso.

Sul fronte delle banche centrali, nuovi dati macroeconomici superiori alle attese negli Stati Uniti hanno pesato ancora sulle aspettative riguardo all'avvio della normalizzazione della politica monetaria da parte della Fed. Questa mattina, il consigliere della BCE Olli Rehn ha detto che le prospettive di un taglio dei tassi d'interesse a giugno presuppongono che non ci siano ulteriori battute d'arresto nella situazione geopolitica che influenzino i prezzi dell'energia e quindi l'inflazione.

Intanto, l'Istat ha rivisto il dato sull'inflazione italiana di marzo: l'indice dei prezzi al consumo è piatto su mese e sale su anno dell'1,2%, rispettivamente da +0,1% e +1,3% della lettura preliminare.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,062. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,53%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,09%.

Lo Spread peggiora, toccando i +145 punti base, con un aumento di 5 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,86%.

Tra i mercati del Vecchio Continente spicca la prestazione negativa di Francoforte, che scende dell'1,47%, vendite a piene mani su Londra, che soffre un decremento dell'1,56%, e Parigi scende dell'1,36%.

Sessione da dimenticare per la Borsa italiana, con il FTSE MIB che sta lasciando sul terreno l'1,74%; sulla stessa linea, si abbattono le vendite sul FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 35.489 punti, in forte calo dell'1,72%. Depresso il FTSE Italia Mid Cap (-1,52%); sulla stessa linea, in rosso il FTSE Italia Star (-1,39%).

In questa pessima giornata per la Borsa di Milano, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva.

Le più forti vendite si manifestano su Stellantis, che prosegue le contrattazioni a -3,04%. Calo deciso per Banca Popolare di Sondrio, che segna un -2,79%. Sotto pressione Fineco, con un forte ribasso del 2,66%. Soffre Nexi, che evidenzia una perdita del 2,59%.

Unico performer tra le azioni del FTSE MidCap è Comer Industries, che ottiene un incremento dell'1,52%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Juventus, che ottiene -4,22%. Preda dei venditori Intercos, con un decremento del 3,20%. Si concentrano le vendite su Piaggio, che soffre un calo del 2,76%. Vendite su Zignago Vetro, che registra un ribasso del 2,68%.
Condividi
```