Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 18 Settembre 2019, ore 15.47
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Banca Generali chiude il 2018 in utile. Dividendo 1,25 euro

Gli indici patrimoniali al 31 dicembre si posizionano su livelli di eccellenza

Finanza ·
(Teleborsa) - Banca Generali ha chiuso l'esercizio 2018 con un utile netto consolidato di 180 milioni di euro. Il dato si confronta con i 204,1 milioni dell'esercizio precedente (-11,7%) che però – diversamente dall'anno in corso - aveva beneficiato di un andamento dei mercati finanziari particolarmente favorevole. Al netto delle voci di ricavo variabili, l'utile ricorrente ha mostrato una sensibile crescita del 48% a 128 milioni, confermando l'efficacia delle molte iniziative avviate per rafforzare la sostenibilità della crescita. Confermati i risultati preliminari diffusi il 7 febbraio 2019.

Il margine di intermediazione è sceso a 449,4 milioni di euro, contro i 450 milioni del 2017 (-0,1%). Il margine di interesse è sceso da 61,4 milioni a 60 milioni di euro (-2,4%).

Gli indici patrimoniali al 31 dicembre si posizionano su livelli di eccellenza nonostante l’esposizione alle dinamiche del debito sovrano: il CET 1 ratio si attesta al 17,5% e il Total Capital ratio al 19,0% con un’eccedenza di capitale rispetto ai requisiti regolamentari pari a 311 milioni.

Alla luce dei risultati economici e della solidità patrimoniale rilevata, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto di proporre alla prossima Assemblea la distribuzione di un dividendo per azione di 1,25 euro per ciascuna delle 115.925.426 ordinarie in circolazione per un ammontare complessivo di 144,9 milioni. Il rendimento implicito ai prezzi di chiusura del 20 febbraio è pari al 5,8%.
Il dividendo sarà messo in pagamento in data 22 maggio (payment date) con stacco cedola il 20 maggio (ex-date) e con data di legittimazione a percepire il dividendo fissata al 21 maggio (record date).

Poco mosso il titolo a Piazza Affari.




Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.