Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 23 Aprile 2019, ore 16.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee sottotono. Focus sulla BCE

Gli operatori guardano alla riunione della Banca centrale europea mentre aspettano l'avvio della stagione delle trimestrali negli Stati Uniti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Seduta invariata per Piazza Affari, mentre si muovono in calo le principali Borse europee, con il focus degli investitori concentrato sulla riunione della Banca centrale europea, in calendario giovedì. Altro appuntamento clou della settimana è l'avvio della stagione delle trimestrali negli Stati Uniti, venerdì, con i conti delle banche americane.

Sul mercato Forex, l'Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,21%. L'Oro mostra un guadagno frazionale dello 0,47%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,62% sulle tensioni in Libia.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +247 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,48%.

Tra i mercati del Vecchio Continente contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,31%. Giornata negativa anche per Londra -0,30% e Parigi -0,14%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 21.726 punti.

Buona la performance a Milano dei comparti costruzioni (+1,06%), automotive (+0,66%) e assicurativo (+0,57%). Tra i più negativi della lista di Piazza Affari, troviamo i comparti alimentare (-0,63%), bancario (-0,59%) e petrolio (-0,51%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, denaro su Fiat Chrysler, che registra un rialzo dell'1,49% sull'accordo con Tesla che le eviterà le multe Ue sulle emissioni.

Bilancio positivo per Poste Italiane, che vanta un progresso dell'1,32% dopo che Deutsche Bank ha avviato la copertura con "buy".

Seduta senza slancio per Snam, che riflette un moderato aumento dello 0,70%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano sulle banche: Banco BPM -1,41%. Fineco scende dell'1,21%. Mediobanca mostra una limatura dello 0,98%. Unicredit si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, De' Longhi (+6,00%), Carel Industries (+2,46%), Salini Impregilo (+2,16%) e Aeroporto di Bologna (+0,96%). Giù Brunello Cucinelli -2,28%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.