Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 25 Maggio 2019, ore 00.49
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Usa a Cina: 4 settimane per accordo o nuovi dazi. Vicepremier Liù cautamente ottimista

Il rappresentante del Governo di Pechino: "Le consultazioni non sono affatto fallite e al contrario ritengo che piccole battute d'arresto siano normali durante i negoziati"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Il dialogo tra Usa e Cina va avanti ma il segretario al Tesoro americano Steve Mnuchin ha consegnato nelle mani del vicepremier cinese Liu He una sorta di ultimatum: Pechino avrà da tre a quattro settimane per raggiungere un accordo, altrimenti scatteranno dazi su altri 350 miliardi di dollari beni "made in China".

Liu He si è detto tuttavia cautamente ottimista, affermando che le consultazioni "non sono affatto fallite. Al contrario - ha aggiunto -ritengo che le piccole battute d'arresto siano normali e inevitabili durante i negoziati tra due Paesi".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.