Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 26 Giugno 2019, ore 13.46
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Banca IFIS, accordo da 100 milioni con BEI per la crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a 250 addetti, di qualsiasi settore ammissibile. Esclusi i progetti di investimento finanziario e immobiliare

Finanza ·
(Teleborsa) - Cento milioni per finanziare e sostenere progetti di investimento e crescita delle Piccole e Medie Imprese italiane. È quanto prevede l’intesa sottoscritta da Banca IFIS e la Banca Europea degli Investimenti (BEI): la Banca della UE mette a disposizione 50 milioni, Banca IFIS aggiungerà risorse proprie per pari importo, facendo aumentare il plafond complessivo a 100 milioni di euro.

Si tratta del primo accordo con l’istituzione finanziaria europea a testimonianza del forte e radicato impegno di Banca IFIS nel voler sostenere e contribuire allo sviluppo del tessuto imprenditoriale del Paese, con particolare attenzione alle PMI che si distinguono per innovazione e dinamicità.

Le aziende interessate non devono superare, a livello consolidato, i 250 dipendenti.

Coinvolti tutti i settori produttivi: agricoltura, artigianato, industria, servizi, turismo, commercio, trasporti, energia e ambiente. Banca IFIS metterà a disposizione di queste aziende contratti di finanziamento, a tassi di interesse e durate più vantaggiosi.

I progetti finanziabili riguardano: investimenti materiali e immateriali, tra cui l’acquisto di impianti, attrezzature e macchinari, spese per ricerca, sviluppo e innovazione, per la tutela ambientale e le energie rinnovabili, oltre al finanziamento del capitale circolante necessario per l’attività operativa. Sono esclusi i progetti di puro investimento finanziario e/o immobiliare
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.