Domenica 28 Febbraio 2021, ore 08.17
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Recordati, utile netto rettificato 2020 in crescita

Finanza ·
(Teleborsa) - Recordati ha chiuso l'esercizio 2020 con un utile netto di 355 milioni di euro, in calo rispetto ai 368,9 milioni del 2019; escludendo i benefici fiscali non ricorrenti legati al "Patent Box", pari a 2 milioni nel 2020 e 27 milioni nel 2019, l’utile netto risulterebbe in crescita del 3,2%. L’utile netto rettificato, che esclude poste straordinarie, l'avviamento ed altre voci non ricorrenti, è risultato pari a 410,4 milioni, in crescita del 7,3% rispetto al 2019.



I ricavi consolidati, pari a 1.448,9 milioni, sono in flessione del 2,2% rispetto all’anno precedente, scontando la svalutazione di quasi tutte le valute rispetto all’euro, particolarmente accentuatasi nella seconda parte dell’anno. A tassi di cambio costanti le vendite del Gruppo risultano in leggera crescita di +0,4%. I ricavi relativi ai nuovi farmaci acquisiti alla fine del 2019, quali Signifor e Signifor LAR e le vendite iniziali di Isturisa ammontano complessivamente a 79 milioni.

L’EBITDA è risultato pari a 569,3 milioni, in crescita del 4,7% rispetto al 2019, grazie al contenimento delle spese e miglioramento del margine lordo, con un’incidenza sui ricavi del 39,3% (36,7% nel 2019). L’utile operativo pari a 469 milioni, è cresciuto dello 0,8% rispetto all’anno precedente.

Posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2020 negativa per 865,8 milioni, in miglioramento rispetto al debito netto di 902,7 milioni al 31 dicembre 2019. Nel periodo sono state distribuiti dividendi per 212,7 milioni e sono stati effettuati pagamenti per milestones e nuove licenze per un valore complessivo di circa 99,1 milioni, sono state acquistate azioni proprie per un esborso totale, al netto delle vendite a seguito di esercizi di stock options, di 12,2 milioni. Al netto di questi effetti si conferma la solida generazione di cassa del Gruppo che è stata di circa 360 milioni.

"Nel 2021, con il contributo delle operazioni già comunicate e prevedendo una graduale ripresa post COVID-19 dei nostri mercati di riferimento nella seconda metà dell’anno, prevediamo di realizzare ricavi compresi tra 1.570 milioni e 1.620 milioni, un EBITDA compreso tra 600 e 620 milioni, e un utile netto rettificato compreso tra 420 e 440 milioni", ha anticipato l'Ad Andrea Recordati.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.