Martedì 18 Maggio 2021, ore 07.49
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

SIMEST, nel 2020 raddoppiate le aziende supportate. Utile di 4,6 milioni

Finanza ·
(Teleborsa) - L'assemblea degli azionisti di SIMEST (società del gruppo CDP che sostiene la crescita delle imprese italiane all'estero), riunitasi oggi sotto la presidenza di Pasquale Salzano, ha approvato il Bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2020. La società guidata da Mauro Alfonso ha chiuso l'anno con risorse mobilitate complessive pari a 4,3 miliardi di euro e oltre 1 miliardo euro, + 263% rispetto al 2019, di finanziamenti agevolati per l'internazionalizzazione concessi alle aziende italiane, in particolare alle piccole e medie imprese.

Grazie all'attività 2020, complessivamente il numero di aziende supportate da SIMEST è più che raddoppiato passando a 3.842, con una crescita del 112% rispetto al 2019, mentre i Paesi di destinazione degli interventi sono saliti a 112 da 105. Anche sul fronte dell'andamento economico, i risultati sono stati positivi: SIMEST ha registrato un utile lordo di 9,2 milioni di euro. L'utile netto è pari a 4,6 milioni di euro.



Fra i vari strumenti per l'internazionalizzazione SIMEST registra risorse mobilitate e gestite per 1.139 milioni di euro (+103% rispetto al 2019) con un significativo contributo dei finanziamenti per l'internazionalizzazione (Soft Loans), che nel 2020 hanno registrato accoglimenti per oltre un miliardo di euro. Con riferimento al comparto Equity, linea di business impattata dall'emergenza Covid-19, sono stati registrati complessivamente 48 milioni di euro di partecipazioni sottoscritte, di cui 25 milioni di euro Equity Loan SIMEST e 23 milioni di euro Equity Loan Fondo di Venture Capital.

Per quanto riguarda il 2021, il supporto alle imprese italiane nei processi d'internazionalizzazione ed export sta proseguendo su quattro binari principali: l'ampliamento dell'offerta prodotti per consolidare la presenza nel segmento PMI e Mid Cap; il set-up di nuova operatività a supporto dell'internazionalizzazione delle start up italiane; l'incremento dei livelli di semplificazione e digitalizzazione di processi e prodotti; lo sviluppo di nuove linee di attività per supportare in particolare la crescita internazionale delle PMI italiane.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.