Facebook Pixel
Martedì 7 Febbraio 2023, ore 06.39
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

USA, +199 mila occupati a dicembre. Deluse le attese

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Cresce meno delle attese il mercato del lavoro in USA a dicembre. Secondo i dati forniti dal Bureau of Labour Statistics, il tasso di disoccupazione è calato al 3,9%, rispetto al 4,2% del mese precedente e al 4,1% del consensus, ma rimane al di sopra del 3,5% pre-pandemia (registrato nel febbraio 2020). Il numero di disoccupati è diminuito di 483.000 unità a 6,3 milioni. Nel corso dell'anno queste misure sono diminuite rispettivamente di 2,8 punti percentuali e di 4,5 milioni.

Sono stati aggiunti 199 mila posti di lavoro nei settori non agricoli (non-farm payrolls), dopo che a novembre erano state create 249 mila buste paga (dato rivisto da 210 mila). Il dato sugli occupati, più osservato del tasso di disoccupazione, è peggiore delle attese del mercato che indicava un aumento di 400 mila di posti di lavoro.



Il dato è peggiore delle aspettative anche nel settore privato: sono stati aggiunti 211 mila posti di lavoro contro previsioni di aumento di 365 mila posti e rispetto ai 270 mila rivisti di novembre. Gli occupati del settore manifatturiero sono saliti di 26 mila unità, al di sotto del consensus di 35 mila, e confrontano con i 35 mila del mese precedente.

Le retribuzioni medie orarie si sono attestate a 31,31 dollari, registrando un aumento dello 0,6% su mese e del 4,7% su anno dopo il +0,4% mensile e +5,1% tendenziale registrato a novembre. Le retribuzioni medie orarie sono monitorate con attenzione dalla Federal Reserve in quanto buon indicatore sia dello stato di salute del mercato del lavoro che delle pressioni inflazionistiche.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.