Facebook Pixel
Mercoledì 17 Agosto 2022, ore 07.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Positivo il Mercato americano dopo il dato sull'inflazione

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Lieve aumento per la Borsa di New York, che mostra sul Dow Jones un rialzo dello 0,51%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per l'S&P-500, che arriva a 4.741 punti. Buona la prestazione del Nasdaq 100 (+0,94%); con analoga direzione, guadagni frazionali per l'S&P 100 (+0,61%). Gli investitori si trovano a digerire le parole pronunciate ieri sera dal presidente della FED Jerome Powell - che davanti alla Commissione Banche del Senato USA ha affermato che la banca centrale probabilmente aumenterà i tassi di interesse quest'anno e farà ciò che è necessario per arginare l'inflazione - e la lettura dei prezzi al consumo di dicembre, che è salita secondo le attese del mercato.

“Negli ultimi mesi sono stati ben segnalati i timori per un'inflazione più elevata e persistente. Pertanto, gli investitori si aspettavano un aumento del tasso di inflazione. L'aumento del tasso di inflazione di oggi rientra nelle aspettative degli investitori", ha affermato in una nota gli analisti di Charles Schwab UK in una nota. "I mercati obbligazionari stanno attualmente valutando una probabilità del 90% circa che la FED realizzi quattro aumenti dei tassi nel 2022 e i dati sull'inflazione odierni non dovrebbero dissuadere la banca centrale dal realizzare il primo di questi aumenti a marzo", hanno sottolineato gli strateghi di JPMorgan Asset Management.

Nell'S&P 500, buona la performance dei comparti informatica (+1,32%), materiali (+1,04%) e beni di consumo secondari (+0,97%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto sanitario, che riporta una flessione di -0,47%.



Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Microsoft (+2,02%), Salesforce.Com (+1,76%), Nike (+1,36%) e Home Depot (+1,03%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Johnson & Johnson, che ottiene -1,40%.

Sotto pressione Goldman Sachs, con un forte ribasso dell'1,35%.

Contrazione moderata per Merck, che soffre un calo dello 0,99%.

Sottotono Verizon Communication che mostra una limatura dello 0,70%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Dish Network (+3,65%), Baidu (+3,01%), Bed Bath & Beyond (+2,67%) e Applied Materials (+2,50%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Biogen, che continua la seduta con -8,73%.

Trascurata Garmin, che resta incollata sui livelli della vigilia.

Vendite a piene mani su Intuitive Surgical, che soffre un decremento del 2,20%.

Soffre Fiserv, che evidenzia una perdita dell'1,46%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.