Facebook Pixel
Mercoledì 28 Settembre 2022, ore 05.59
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Yolo ammessa alle negoziazioni. Capitalizzazione da 33 milioni

Finanza, IPO ·
(Teleborsa) - YOLO Group, uno dei principali operatori nel mercato insurtech italiano di servizi assicurativi digitali, ha ricevuto da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e delle obbligazioni convertibili su Euronext Growth Milan - segmento Professionale. La data di inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e delle obbligazioni convertibili è fissata per il 5 agosto 2022.

YOLO ha concluso con successo il collocamento, rivolto a investitori qualificati/istituzionali italiani ed esteri, delle proprie azioni con una raccolta complessiva pari a 10 milioni di euro, di cui 497.640 euro rivenienti dall'eventuale esercizio dell'opzione greenshoe, in aumento di capitale, concessa ai Joint Global Coordinators. YOLO ha anche concluso con successo il collocamento di obbligazioni convertibili per un ammontare complessivo pari a 2.996.300 euro con scadenza 5 agosto 2025.

"L'esito positivo del collocamento è un traguardo importante: testimonia l'apprezzamento degli investitori e del mercato per il nostro modello d'impresa e le sue elevate potenzialità di crescita nell'ambito delle trasformazioni in atto nel settore assicurativo", ha dichiarato Gianluca de Cobelli, co-fondatore e Amministratore Delegato di YOLO.



Il prezzo di collocamento delle azioni ordinarie è stato fissato in 3,77 euro per azione (al limite inferiore della forchetta comunicata in precedenza tra un minimo di 3,77 euro e un massimo di 4,10 euro per azione). In seguito al collocamento delle azioni ordinarie, il capitale è composto da 8.617.300 azioni ordinarie prive di valore nominale. La capitalizzazione post collocamento è pari a 33 milioni di euro, assumendo l'integrale esercizio dell'opzione greenshoe, con un flottante pari a circa il 23,68% del capitale sociale in caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe.

Generali Italia è il primo azionista con il 15,17% delle azioni, seguito da Neva SGR (gruppo Intesa Sanpaolo) con il 14,33% e Primo Ventures SGR con l'11,05%. Simone Ranucci Brandimarte ha l'8,64%, così come Gianluca De Cobelli. Rilevanti anche le quote di Net Insurance (4,89%) e di CRIF (2,98%).

La raccolta ha consentito il superamento del requisito minimo del flottante ai sensi del Regolamento Euronext Growth Milan consentendo dunque la possibilità di poter effettuare il passaggio al segmento ordinario di Euronext Growth Milan in tempi brevi, sottolinea una nota.

Nel processo di quotazione YOLO è assistita da EnVent Capital Markets (Euronext Growth Advisor, Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner), BPER Banca Corporate & Investment Banking (Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner), ADVANT Nctm (Legal Advisor di YOLO), Deloitte & Touche (Società di Revisione), One factory (Financial Advisor), Studio Legale Associato Shearman & Sterling (Legal Advisor dei Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners), Studio Franzoia Piona (Consulente fiscale), Epyon Audit (Auditor per i dati non contabili) e Twister (Advisor per la Comunicazione).

(Foto: © Alessandro Landi | 123RF)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.