Facebook Pixel
Sabato 3 Dicembre 2022, ore 09.14
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street chiude in calo

Finanza ·
(Teleborsa) - Prevale la cautela in chiusura a Wall Street, il giorno dopo che, come da attese, la Banca centrale americana ha rialzato i tassi di 75 punti base. Il presidente Jerome Powell, nella conferenza stampa post-meeting, ha ribadito che per poter domare l'inflazione occorre pagare il prezzo di una crescita sterile per un periodo esteso di tempo. Alla domanda se questo porterà a una vera e propria recessione, il banchiere centrale ha risposto che nessuno sa se vi sarà una recessione e nel caso quanto profonda sarà.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones archivia la seduta con un leggero calo dello 0,35%, portando avanti la scia ribassista di tre cali consecutivi, avviata martedì scorso; sulla stessa linea, l'S&P-500 ha perso lo 0,84%, terminando la seduta a 3.758 punti.

Negativo il Nasdaq 100 (-1,17%); come pure, leggermente negativo l'S&P 100 (-0,56%).

In buona evidenza nell'S&P 500 il comparto sanitario. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti beni di consumo secondari (-2,16%), finanziario (-1,66%) e beni industriali (-1,49%).



Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Merck (+3,53%), Johnson & Johnson (+1,74%), Salesforce (+1,69%) e Amgen (+1,47%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su American Express, che ha archiviato la seduta a -3,82%.

Calo deciso per Boeing, che segna un -3,2%.

Sotto pressione Goldman Sachs, con un forte ribasso del 2,43%.

Soffre Walt Disney, che evidenzia una perdita del 2,23%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Activision Blizzard (+2,27%), Vertex Pharmaceuticals (+2,12%), Pinduoduo Inc Spon Each Rep (+1,55%) e Amgen (+1,47%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su AirBnb, che ha terminato le contrattazioni a -9,03%.

Scende Lucid, con un ribasso dell'8,03%.

Crolla Advanced Micro Devices, con una flessione del 6,69%.

Vendite a piene mani su Marriott International, che soffre un decremento del 5,44%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti sui mercati statunitensi:

Venerdì 23/09/2022
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 51,2 punti; preced. 51,5 punti)
15:45 USA: PMI servizi (atteso 45 punti; preced. 43,7 punti)
15:45 USA: PMI composito (preced. 44,6 punti)

Martedì 27/09/2022
14:30 USA: Ordini beni durevoli, mensile (atteso -1,1%; preced. 0%)
15:00 USA: Indice FHFA prezzi case, mensile (preced. 0,1%)
15:00 USA: S&P Case-Shiller, annuale (preced. 18,6%)
16:00 USA: Fiducia consumatori, mensile (atteso 104 punti; preced. 103,2 punti).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.