Facebook Pixel
Venerdì 23 Febbraio 2024, ore 10.30
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Net-Zero Banking Alliance, BPER Banca verso "emissioni zero"

A seguito dell'adesione alla Net-Zero Banking Alliance (NZBA) di marzo 2022, la Banca ha definito i primi target di decarbonizzazione dei propri portafogli per alcuni settori prioritari

Banche, Economia ·
(Teleborsa) - BPER Banca, a seguito dell'adesione alla Net-Zero Banking Alliance (NZBA) del 2022, ha definito i primi target di decarbonizzazione dei propri portafogli per alcuni settori prioritari. "La definizione degli obiettivi – spiega la banca in una nota – costituisce un decisivo sforzo di BPER Banca nell'allineare il proprio business alle ambizioni di decarbonizzazione stabilite dall'Accordo di Parigi del 2015 e costituisce un'ulteriore evoluzione dell'impegno in favore della sostenibilità e della mitigazione dei cambiamenti climatici".

I primi target individuati dalla banca si riferiscono a due settori ad elevata intensità di carbonio presenti all'interno dei portafogli creditizi: la produzione di energia elettrica e l'estrazione, lavorazione e distribuzione di petrolio e gas. L'attività di definizione dei target è stata svolta da BPER Banca tramite l'attivazione di un processo di calcolo delle emissioni di portafoglio (cosiddette emissioni finanziate). Il meccanismo di attribuzione delle emissioni dei clienti è basato sul valore dei finanziamenti erogati, tramite l'apposita analisi delle esposizioni della Banca e dell'allineamento delle stesse alle traiettorie di decarbonizzazione previste dagli scenari Net Zero raccomandati dalla stessa NZBA. l calcolo dei target, al 2030, per i due settori, si riferisce direttamente allo scenario Net Zero 2050 definito dall'Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE) e in linea con i requisiti dell'Alleanza.

Settore "Produzione di energia elettrica": riduzione del 36% dell'intensità emissiva ponderata delle controparti in portafoglio, da una base di 256 chilogrammi di CO2 equivalenti per megawattora (256 kg CO2e/MWh) al 2022 a un valore medio di 165 chilogrammi di CO2 equivalenti per megawattora (165 kg CO2e/MWh) al 2030. L'obiettivo fissato fa riferimento a emissioni finanziate pari a 143 mila tonnellate di CO2 equivalenti (143 mila tCO2e), riguarda le attività di generazione di energia e tiene in considerazione le emissioni di Scope 1 delle aziende.

Settore "Petrolio e gas": riduzione del 29% delle emissioni finanziate da BPER Banca entro il 2030, a partire da una base di 464 mila tonnellate di CO2equivalenti (464 mila tCO2e) nel 2022. Tale obiettivo include le attività di estrazione, raffinazione e distribuzione di petrolio e gas e relativi derivati e copre le emissioni di Scope 1, 2 e 3 delle controparti.

BPER Banca ha integrato il perseguimento dei target fissati nel proprio business, a partire dall'evoluzione delle politiche e dei processi creditizi e dalla strutturazione di soluzioni di finanziamento a sostegno delle imprese nella realizzazione dei loro percorsi di transizione ecosostenibile.

"BPER Banca – ha dichiarato la presidente di BPER Banca, Flavia Mazzarella – vuole essere sempre in prima linea nel favorire soluzioni di sostenibilità e l'individuazione dei traguardi da raggiungere a seguito dell'adesione alla NZBA rientra in questa strategia. In linea con gli impegni sanciti con l'adesione a questo accordo, la Banca proseguirà le attività di analisi e pianificazione utili all'aggiornamento dei target prefissati e alla definizione di nuovi obiettivi Net Zero per gli altri settori ad alta intensità emissiva".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.