Facebook Pixel
Milano 17-apr
0 0,00%
Nasdaq 17-apr
17.493,62 -1,24%
Dow Jones 17-apr
37.753,31 -0,12%
Londra 17-apr
7.847,99 +0,35%
Francoforte 17-apr
17.770,02 +0,02%

Borse europee deboli, Piazza Affari in calo con le banche

Commento, Finanza, Spread
Borse europee deboli, Piazza Affari in calo con le banche
(Teleborsa) - Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei. Sul sentiment degli investitori pesano i commenti dei funzionari della Federal Reserve arrivati nelle ultime ore, che hanno suggerito che la banca centrale statunitense potrebbe non aver ancora finito nell'aumento dei tassi di interesse. In particolare, il presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari e il governatore Michelle Bowman hanno avvertito che la banca centrale probabilmente dovrà aumentare nuovamente i tassi, a fronte di un'inflazione vischiosa e della resilienza dell'economia statunitense.

I dati finali sulla dinamica dei prezzi al consumo in Germania per il mese di ottobre hanno confermato le stime preliminari (+3,8% su anno), mentre le vendite al dettaglio in Italia sono risultate in calo nel mese di settembre.

Lieve calo dell'Euro / Dollaro USA, che scende a quota 1,067. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.966,2 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,17%.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +183 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 4,49%.

Tra gli indici di Eurolandia deludente Francoforte, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia, resta vicino alla parità Londra (+0,03%), e fiacca Parigi, che mostra un piccolo decremento dello 0,22%.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,65%, portando avanti la scia ribassista di tre cali consecutivi, avviata lunedì scorso; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 30.084 punti. Sui livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (-0,15%); leggermente negativo il FTSE Italia Star (-0,28%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, DiaSorin avanza dello 0,59%. Si muove in modesto rialzo Ferrari, evidenziando un incremento dello 0,58%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -3,85%. Si concentrano le vendite su Hera, che soffre un calo del 3,37%. Vendite su CNH Industrial, che registra un ribasso del 2,71%. Seduta negativa per Saipem, che mostra una perdita del 2,23%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Technoprobe (+4,01%), Ferretti (+2,49%), Sanlorenzo (+1,62%) e Brembo (+1,26%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Ariston Holding, che continua la seduta con -4,27%. Sotto pressione Credem, che accusa un calo del 2,92%. Scivola MFE B, con un netto svantaggio del 2,14%. In rosso Antares Vision, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,74%.
Condividi
```