Facebook Pixel
Mercoledì 28 Febbraio 2024, ore 10.28
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

PNRR, semaforo verde Bruxelles a quarta tranche

da 16,5 miliardi. Meloni: con la quarta rata già 102 miliardi, oltre metà PNRR. Pagamento previsto entro fine 2023. Fitto: "Partita decisiva per futuro Italia ed Europa"

Economia ·
(Teleborsa) - La Commissione Ue ha dato una valutazione preliminare positiva della richiesta di pagamento dell'Italia di una quarta tranche da 16,5 miliardi di euro in sovvenzioni e prestiti legati al PNRR. È quanto si legge in un comunicato della Commissione.


"Complimenti all'Italia per la vostra costante implementazione" del PNRR, scrive la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen commentando il semaforo verde di Bruxelles alla quarta tranche di fondi legati al Pnrr. "Continueremo a sostenere l'Italia affinché il suo piano di ripresa abbia successo" prosegue Von der Leyen. L'Italia, ricorda la presidente, "ha realizzato importanti riforme nella legislazione sugli appalti pubblici e nel sistema giudiziario per un migliore contesto imprenditoriale. Ha investito negli asili nido e nell'istruzione della prima infanzia e ha promosso la diffusione dell'idrogeno, nonché la pubblica amministrazione digitale". "Una volta che anche gli Stati membri daranno il via libera, l'Italia riceverà 16,5 miliardi di euro nell'ambito di NextGenerationEU" aggiunge Von der Leyen.

"Congratulazioni all'Italia per aver raggiunto i traguardi e obiettivi stabiliti nel suo Piano di ripresa e resilienza, mentre continua a progredire nelle transizioni verde e digitale": commenta così Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo della Commissione Ue con delega all'economia il via libera dell'esecutivo di Bruxelles alla quarta tranche di fondi legati al Pnrr. "L'Italia sta semplificando le procedure per incoraggiare maggiori investimenti verdi, promuovendo la mobilità sostenibile installando infrastrutture di ricarica e aggiungendo treni a emissioni zero alla rete ferroviaria pubblica regionale. Accogliamo con favore le riforme degli appalti pubblici, dell'amministrazione fiscale e del sistema giudiziario penale e civile. Sul piano sociale, l'Italia sta affrontando le differenze regionali in termini di povertà educativa, incoraggiando un maggior numero di donne a entrare nel mercato del lavoro e migliorando l'accesso ai servizi sanitari e sociali per gli anziani. Una volta esaminata e approvata la valutazione della Commissione da parte degli Stati membri, l'Italia riceverà 16,5 miliardi di euro in sovvenzioni per questa quarta richiesta di pagamento" aggiunge Dombrovskis.

"La valutazione preliminare positiva di oggi della quarta richiesta di pagamento dell'Italia segna un altro passo importante nell'attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza, e arriva pochi giorni dopo che la Commissione ha dato il via libera alla revisione del piano". Lo afferma il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni dopo l'ok alla quarta tranche da 16,5 miliardi di fondi legati al Pnrr per l'Italia. "Dalla nostra valutazione è emerso che l'Italia ha attuato con successo le 21 tappe fondamentali e i sette obiettivi legati a questa richiesta di pagamento. Queste includono riforme volte ad aumentare l'efficienza della giustizia penale e civile, modernizzare la pubblica amministrazione, ridurre i ritardi di pagamento e migliorare l'assistenza agli anziani, nonché investimenti nell'inclusione sociale, nell'efficienza energetica e nelle infrastrutture per l'idrogeno. Una volta finalizzate le relative procedure, saremo in grado di effettuare un pagamento di 16,5 miliardi di euro in sovvenzioni all'Italia, portando il totale erogato a oltre 100 miliardi di euro - un ulteriore forte sostegno dell'UE per la realizzazione di questo cruciale programma di riforme e investimenti".

"La valutazione positiva della Commissione dimostra i grandi progressi fatti dall'Italia e, a pochi giorni dall'approvazione da parte della Commissione europea della revisione generale del Pnrr, conferma il grande impegno del Governo al fine di attuare pienamente il Pnrr per rendere il Paese più moderno e più competitivo". Esprime soddisfazione la Premier Giorgia Meloni in un video sui social in cui conferma che "la Commissione ha approvato oggi la quarta richiesta di pagamento dell'Italia, di 16,5 miliardi di euro, confermando che l'Italia ha raggiunto tutti i 28 obiettivi e traguardi previsti".

"Stiamo giocando una partita decisiva per il futuro dell'Italia e dell'Europa", dice il ministro per il Sud, la coesione sociale e il Pnrr, Raffaele Fitto, in conferenza stampa dopo il via libera della Commissione europea al pagamento della quarta rata. Il ministro in conferenza ha voluto rimarcare "l'ottimo livello di collaborazione con la task force dell'Unione europea perché non sono stati mesi facili, ma abbiamo lavorato molto intensamente e positivamente e mi fa anche piacere sottolineare il fatto che sotto questa collaborazione si sta costruendo una delle più grandi sfide, che non rigiarda il Governo e basta, riguarda l'Italia e l'Europa".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.