Facebook Pixel
Milano 19-apr
33.922,16 +0,12%
Nasdaq 19-apr
17.037,65 -2,05%
Dow Jones 19-apr
37.986,4 +0,56%
Londra 19-apr
7.895,85 +0,24%
Francoforte 19-apr
17.737,36 -0,56%

Debole Piazza Affari insieme al resto d'Europa

Lagarde al Parlamento europeo: "La crescita dei prezzi continuerà a rallentare"

Commento, Finanza, Spread
Debole Piazza Affari insieme al resto d'Europa
(Teleborsa) - Chiude in ribasso la Borsa di Milano, mentre tiene sui valori precedenti il resto dell'Europa. Cauta la borsa di Wall Street, dove l'S&P-500 segna un -0,06%.

Gli occhi degli investitori guardano all'inflazione in Europa e negli Stati Uniti con i nuovi dati attesi nei prossimi giorni. A tal proposito la presidente della BCE, Bce Christine Lagarde, intervenendo al Parlamento europeo, ha detto che i tassi di interesse "sono a livelli che, mantenuti per un periodo sufficiente lungo, daranno un contributo sostanziale assicurare che l'inflazione ritorni al nostro obiettivo del 2% in maniera tempestiva. Ci attendiamo che l'attuale processo disinflazionistico prosegua" ma "il Consiglio direttivo deve sentirsi più fiducioso che ci porterà in maniera sostenibile al targhe del 2%".

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,28%. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,43%. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dello 0,96%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +146 punti base, con un lieve calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,87%.

Tra gli indici di Eurolandia poco mosso Francoforte, che mostra un +0,02%, piccola perdita per Londra, che scambia con un -0,29%, e tentenna Parigi, che cede lo 0,46%. A Milano, si è mosso sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 32.558 punti, con uno scarto percentuale dello 0,44%, arrestando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata martedì scorso; sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share, che archivia la giornata sotto la parità a 34.711 punti.

Dai dati di chiusura di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta del 26/02/2024 risulta essere stato pari a 2,7 miliardi di euro, in ribasso (-11,46%), rispetto ai precedenti 3,05 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,62 miliardi di azioni della seduta precedente a 0,61 miliardi.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Leonardo (+5,16%), Iveco (+4,50%), DiaSorin (+3,20%) e BPER (+3,06%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Recordati, che ha chiuso a -2,31%.

Vendite su Campari, che registra un ribasso del 2,19%.

Seduta negativa per Moncler, che mostra una perdita del 2,18%.

Sotto pressione Prysmian, che accusa un calo del 2,08%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Seco (+9,33%), Ferretti (+4,54%), MutuiOnline (+2,53%) e OVS (+2,45%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Philogen, che ha archiviato la seduta a -3,57%.

Scivola Ferragamo, con un netto svantaggio del 2,63%.

In rosso Alerion Clean Power, che evidenzia un deciso ribasso del 2,49%.

Spicca la prestazione negativa di GVS, che scende del 2,39%.
Condividi
```