Facebook Pixel
Milano 19-apr
33.922,16 +0,12%
Nasdaq 19-apr
17.037,65 -2,05%
Dow Jones 19-apr
37.986,4 +0,56%
Londra 19-apr
7.895,85 +0,24%
Francoforte 19-apr
17.737,36 -0,56%

In rosso Wall Street, operatori riducono scommesse su taglio tassi

Commento, Finanza
In rosso Wall Street, operatori riducono scommesse su taglio tassi
(Teleborsa) - Wall Street si muove in netto calo dopo che gli investitori hanno ridotto le loro previsioni sui tagli dei tassi di interesse quest'anno dopo la pubblicazione di forti dati macroeconomici. In particolare, lunedì i dati hanno mostrato un'espansione del settore manifatturiero statunitense per la prima volta da settembre 2022. Questa lettura ha indotto i trader a rimandare le scommesse sull'allentamento della politica della Fed, con meno di tre tagli dei tassi ora scontati per quest'anno. Secondo il FedWatch Tool del CME, gli operatori vedono una probabilità del 58% per un taglio di almeno 25 punti base a giugno, in deciso ribasso rispetto al 73% di una settimana fa.

Lo stesso presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha affermato venerdì scorso - dopo la pubblicazione dell'indice mensile delle spese per consumi personali - che l'economia è su basi solide e "ciò significa che non dobbiamo avere fretta di tagliare" i tassi. Powell, che parlerà mercoledì, potrebbe ripetere questo messaggio.

Tra le storie societarie di giornata, General Electric ha completato la sua divisione in tre società indipendenti, con GE Aerospace che debutta oggi sul NYSE. PVH, società di abbigliamento statunitense che controlla i marchi Tommy Hilfiger e Calvin Klein, prevede un calo delle vendite maggiore delle attese nel 2024.

Sul fronte macroeconomico, gli ordinativi all'industria statunitensi sono saliti più delle attese a febbraio, mentre le offerte di posti di lavoro sono state poco mosse a febbraio.

Guardando ai principali indici, la Borsa USA mostra una flessione dell'1,15% sul Dow Jones; sulla stessa linea, l'S&P-500 perde lo 0,89%, continuando la seduta a 5.197 punti. Negativo il Nasdaq 100 (-1,19%); con analoga direzione, variazioni negative per l'S&P 100 (-0,82%).

Si distingue nel paniere S&P 500 il settore energia. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti sanitario (-1,88%), beni di consumo secondari (-1,32%) e informatica (-1,20%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Dow (+0,72%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su United Health, che prosegue le contrattazioni a -7,97%. Soffre Intel, che evidenzia una perdita del 2,02%. Preda dei venditori 3M, con un decremento dell'1,83%. Si concentrano le vendite su Amgen, che soffre un calo dell'1,78%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Xcel Energy (+1,31%), Atlassian (+1,08%), Exelon (+1,06%) e Kraft Heinz (+0,96%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Tesla Motors, che ottiene -5,16%. In perdita ON Semiconductor, che scende del 4,19%. Pesante Warner Bros Discovery, che segna una discesa di ben -4,17 punti percentuali. Seduta negativa per Advanced Micro Devices, che scende del 4,14%.
Condividi
```