Facebook Pixel
Milano 16:40
34.831,06 -1,60%
Nasdaq 16:40
18.663,11 +0,63%
Dow Jones 16:40
40.048,72 +0,11%
Londra 16:40
8.426,87 +0,08%
Francoforte 16:40
18.756,44 +0,28%

Cdp Venture Capital punta a 8 miliardi di risorse in gestione al 2028. Fondo da 1 miliardo per IA

Presentato oggi a Milano il Piano Industriale 2024-2028

Economia
Cdp Venture Capital punta a 8 miliardi di risorse in gestione al 2028. Fondo da 1 miliardo per IA
(Teleborsa) - Obiettivo 8 miliardi di risorse in gestione entro il 2028, di cui un miliardo raccolto da terzi: lo prevede il Piano Industriale 2024-2028 "Shaping Future" di CDP Venture Capital presentato oggi a Milano dalla Presidente Anna Lambiase e dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Agostino Scornajenchi. Un miliardo verrà puntato sull'AI, con 120 milioni di investimenti sul trasferimento tecnologico, 580 milioni per rafforzare startup esistenti e 300 milioni che andranno ad aziende mature pronte a scalare all'estero e diventare i futuri campioni nazionali.



Principali novità, dunque, focus su AI & Cybersicurezza, focalizzazione degli investimenti sui macro-ambiti strategici per la crescita dell’economia italiana, sostegno alla creazione di valore nel portafoglio e centralità del fundraising da investitori privati.


Come detto, il Piano prevede l’obiettivo di arrivare a 8 miliardi di euro di risorse in gestione – di cui 1 miliardo raccolto da terzi - "per supportare lo sviluppo dell’innovazione italiana attraverso investimenti sui 7 ambiti classificati come più strategici per il Paese e attraendo capitali privati secondo il principio del crowding-in, generando un effetto di addizionalità e complementarità all’interno del mercato".

Linee guida strategiche alle corrispondono due pilastri di intervento che sono il sostegno all’infrastruttura del Venture Capital italiano attraverso investimenti a supporto di nuove imprese in fase embrionale – cosiddetti pre-seed e seed – e investimenti in fondi di Venture Capital per alimentare la crescita di medio e lungo termine del mercato e le competenze a sostegno dell’innovazione;

E lo stimolo alla crescita e maturazione dell’ecosistema attraverso investimenti di tipo diretto specializzati per settore, nelle fasi di maturazione – cosiddette early stage e late stage – per sostenere i progetti di sviluppo delle startup italiane negli ambiti e nelle tecnologie più strategici per il Paese che sono stati individuati in Artificial Intelligence & Cybersecurity, AgrifoodTech, SpaceTech, Healthcare & Lifescience, CleanTech, IndustryTech, InfraTech & Mobility.

“La presenza di un ecosistema finanziario efficiente è condizione necessaria per attrarre capitali, anche nel mondo dell’innovazione, per permettere alle nostre aziende di scalare, garantendo competitività nei mercati chiave, generando impatto sociale in termini di sostenibilità di processi e offrendo agli investitori rendimenti significativi. Il Piano Industriale 2024-2028 di CDP Venture Capital, con un target di raccolta di capitali privati da investitori nazionali ed esteri pari a 1 miliardo di euro al 2028, intende rispondere in modo puntuale ai bisogni del Venture Capital del nostro Paese, delineando obiettivi e linee strategiche orientati a consolidare questo mercato, dalle fasi iniziali di sviluppo fino ad accompagnare le aziende più mature nel percorso di quotazione”, ha sottolineato Lambiase.

Il Piano che presentiamo oggi è frutto di un lungo lavoro di analisi di quella che sarà l’industria di domani, di come cambieranno i modelli produttivi e i servizi grazie alle nuove tecnologie abilitanti che oggi stiamo sperimentando. L’innovazione italiana ha radici solide e numerosi primati in ambito scientifico e tecnico, ora è tempo di tornare a giocare un ruolo di primo piano nell’economia internazionale, recuperando visione e competitività. CDP Venture Capital è pronta a svolgere un ruolo di rilievo nell’accompagnare questa transizione, facendo sistema con i grandi gruppi industriali e le economie dei territori, indirizzando capitali verso i settori più strategici e contribuendo con le migliori competenze sul mercato alla creazione di campioni nazionali e internazionali della nuova imprenditoria. Il Venture Capital è una infrastruttura al servizio del Paese, al pari di quelle già esistenti che trasportano energia, acqua, persone. Il Venture Capital trasporterà capillarmente capitali a favore delle imprese e dell’economia reale del Paese. É uno strumento che, se ben indirizzato, è capace di sprigionare straordinaria potenza”, ha dichiarato Scornajenchi.
Condividi
```