Facebook Pixel
Milano 17:35
34.529 +0,43%
Nasdaq 18:10
19.634 -0,83%
Dow Jones 18:10
40.925 -0,66%
Londra 17:35
8.205 +0,21%
Francoforte 17:35
18.355 -0,45%

Luiss al Festival dell'Economia di Trento 2024: al centro necessità di rilancio, geopolitica, università e lavoro

Tornano anche i dibattiti pomeridiani sull'attualità allo "Spazio Luiss Trento Cafè"

Economia
Luiss al Festival dell'Economia di Trento 2024: al centro necessità di rilancio, geopolitica, università e lavoro
(Teleborsa) - Luiss è presente anche quest'anno al Festival dell'Economia di Trento, con il Top Management dell'Ateneo e delle sue School, una nutrita squadra di docenti e gli autori della casa editrice Luiss University Press. A intervenire nella XIX Edizione della kermesse, dal titolo "Quo vadis? I dilemmi del nostro tempo" – organizzata dal Gruppo 24 ORE insieme a Trentino Marketing per conto della Provincia autonoma di Trento e con il contributo del Comune di Trento e dell'Università di Trento – ci saranno anche i vertici dell'Ateneo intitolato a Guido Carli: il presidente Luigi Gubitosi, il direttore generale Giovanni Lo Storto e i presidenti della Luiss Business School, Luigi Abete, della Luiss School of Government, Vincenzo Boccia, e della Luiss School of Law, Paola Severino.

Torna, inoltre, l'appuntamento con il "Luiss Trento Cafè", gestito dalla Luiss University Press (LUP) presso il Chiostro degli Agostiniani: nei pomeriggi dal 23 al 25 maggio, si svolgeranno presentazioni e "aperi-talk" aperti al pubblico del Festival per un confronto con gli autori delle ultime pubblicazioni editoriali su temi di stretta attualità, dal lavoro che cambia all'impatto dell'IA, dalla politica monetaria della BCE al nuovo ruolo dei distretti industriali.

Nel dettaglio giovedi 23 maggio Severino, parteciperà al panel "Economia dello spazio e regole", insieme al fisico Roberto Battiston e alla giornalista del Sole 24 ore Manuela Perrone (ore 9:45, Cinema Vittoria). Gli equilibri globali in continuo mutamento saranno al centro dell'incontro "Come oscilla il pendolo tra Occidente e Oriente", con la partecipazione di Sebastiano Maffettone, direttore Ethos Luiss Business School (ore 10:00, Palazzo Geremia). Sempre nel giorno di apertura del Festival, il keynote speech di Sergio Fabbrini, direttore del Dipartimento Luiss di Scienze Politiche, su un tema di strettissima attualità geopolitica: "Democrazie divise tra Putin e Hamas" (ore 12:00 al Cinema Vittoria). Nel pomeriggio, spazio al tema delle nuove forme sostenibili di mobilità con Michele Costabile, direttore del Centro di Ricerca su Tecnologie e Comportamenti di Mercato "Luiss – X.ITE", che interverrà all'evento "Mobilità elettrica: costi e priorità" (ore 14:00, Palazzo Geremia).

Venerdì 24 maggio la direttrice del Luiss Institute for European Analysis and Policy, Valentina Meliciani, discuterà le nuove tendenze dei mercati, delle produzioni e dei consumi globali nella tavola rotonda "Perché la globalizzazione non è finita" (ore 9:15, Palazzo della Regione Autonoma Trentino Alto Adige). Il lavoro e le nuove forme di tutela e incentivazione saranno il focus dell'incontro a cui parteciperà Abete, "Nuove politiche di welfare e contrattazione collettiva" (ore 12:00, Palazzo Geremia). L'economista Marco Magnani e l'ex presidente del Consiglio e della Commissione europea Romano Prodi rifletteranno, invece, sui timori e le speranze dopo gli eccessi della globalizzazione nel panel "Il grande scollamento" (ore 14:00, Sede OCSE).

Sabato 25 maggio ampio focus sui problemi e le sfide che i Grandi del mondo si trovano ad affrontare nel presente e nell'immediato futuro: Gubitosi, interverrà al dibattito "Crisi delle leadership e declino dell'Occidente" (ore 12:00 a Palazzo Geremia). La necessità di un ritrovato equilibrio tra vita personale e impegno professionale sarà, invece, al centro dell'incontro "Correre o rallentare? Strategie per ritrovare l'equilibrio psico-fisico", con la partecipazione di Lo Storto (ore 16:00, Palazzo Sardagna – Cortile Rettorato). Nella stessa giornata, si discuterà di come l'economia influenzi la vita dei cittadini, delle aziende e delle nazioni nel corso degli eventi "Serve una svolta tra fisco, imprese e contribuenti" con Livia Salvini (ore 9:45 a Palazzo Geremia) e "Indebitamento globale, inflazione e sviluppo economico" con Veronica De Romanis (ore 14:15 al Castello del Buonconsiglio). Il fondatore del Luiss CISE (Centro Italiano Studi Elettorali) Roberto D'Alimonte parlerà delle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti in "Quo vadis America" (ore 14.30, Filarmonica); Magnani dialogherà con il presidente della Cei, Mons. Matteo Maria Zuppi, su: "Un mondo a pezzi, saprà ritrovare la bussola?" (ore 17:30 al Teatro Sociale). In chiusura della giornata Boccia, nel confronto "Nuovi modelli educativi, formazione e sostenibilità" (ore 18:15 a Palazzo Geremia).

Nell'ultimo giorno della rassegna, domenica 26 maggio, Franco Gallo approfondirà il tema "Cyberspazio, diritti e tutele" insieme a Roberto Baldoni, direttore Centrale Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (domenica 26 maggio ore 15:30 a Palazzo Geremia). Infine, presso lo Spazio Luiss Trento Cafè (Chiostro degli Agostiniani - Cortile interno) sei "aperi-talk" pomeridiani, in cui gli autori della Luiss University Press presenteranno, insieme ai docenti Luiss, le loro ultime pubblicazioni: Cesare Alemanni ("Il piccolo Re"), Francesco Antonioli ("Progetto Nordovest"), Piergiorgio Ardeni ("La trappola dell'efficienza"), Luca Balestrieri ("Tecnologie dell'impero"), Donato Bendicenti ("Scintille"), Stefano Cuzzilla e Manuela Perrone ("Il buon lavoro"), Luca De Biase ("Apologia del futuro"), Paola Pilati ("Le serenissime"), Francesco Saraceno ("Oltre le banche centrali").











Condividi
```