Facebook Pixel
Milano 19-giu
33.220,31 0,00%
Nasdaq 18-giu
19.908,86 0,00%
Dow Jones 18-giu
38.834,86 0,00%
Londra 19-giu
8.205,11 0,00%
Francoforte 19-giu
18.067,91 -0,35%

Piazza Affari debole assieme alle altre Borse europee

Commento, Finanza, Spread
Piazza Affari debole assieme alle altre Borse europee
(Teleborsa) - Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei., in scia alla performance debole dell'Asia ed ai dati sull'inflazione britannica, che si è ridotta meno delle aspettative, allentando le speculazioni per un taglio dei tassi a giugno da parte della Bank of England.

Cautela anche in vista della pubblicazione dei verbali del FOMC, dopo una serie di interventi di banchieri della Fed, che sembrano allontanare il timing di un taglio dei tassi USA. Occhi puntati anche suoi risultati di Nvidia .

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,085. L'Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,28%. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dell'1,30%.

Piccolo passo verso l'alto dello spread, che raggiunge quota +129 punti base, mostrando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 3,81%.

Nello scenario borsistico europeo piccola perdita per Francoforte, che scambia con un -0,27%, tentenna Londra, che cede lo 0,33%, e sostanzialmente debole Parigi, che registra una flessione dello 0,50%.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,39%, portando avanti la scia ribassista di quattro cali consecutivi, avviata venerdì scorso; sulla stessa linea, depressa il FTSE Italia All-Share, che scambia sotto i livelli della vigilia a 36.676 punti.

Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,07%); sulla stessa linea, pressoché invariato il FTSE Italia Star (-0,1%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca MPS (+1,30%), Leonardo (+1,24%) e Moncler (+1,15%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Enel, che prosegue le contrattazioni a -1,59%.

Soffre Terna, che evidenzia una perdita dell'1,56%.

Si muove sotto la parità Snam, evidenziando un decremento dell'1,50%.

Contrazione moderata per Hera, che soffre un calo dell'1,29%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, BFF Bank (+3,52%), El.En (+2,08%), The Italian Sea Group (+1,48%) e Anima Holding (+1,42%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Cembre, che prosegue le contrattazioni a -3,08%.

Preda dei venditori Alerion Clean Power, con un decremento dell'1,77%.

Si concentrano le vendite su OVS, che soffre un calo dell'1,64%.

Sottotono Intercos che mostra una limatura dell'1,04%.
Condividi
```