Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 8 Dicembre 2016, ore 01.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Il Conto Deposito

28 maggio 2013 - 17.52
Il Conto Deposito o di liquidità, è un conto corrente bancario con funzionalità limitate e in grado di fornire rendimenti molto più elevati del conto corrente ordinario al quale, per esistere, deve necessariamente appoggiarsi.

I rendimenti più elevati vengono ottenuti con la limitazione dei costi di gestione, con la sua limitata operatività e con vincoli di prelievo delle somme depositate per periodi di tempo prestabiliti. I movimenti sul Conto Deposito possono solo avvenire tramite il conto ordinario di appoggio. Di fatto è uno strumento di investimento a rendimento elevato e a rischio nullo.

E’ da tenere presente che nessuna delle operazioni normalmente disponibili su un conto bancario è disponibile sul Conto Deposito. Le operazioni quali bonifici, accrediti, versamenti, prelievi e domiciliazioni sono escluse dall’operatività di tale tipologia di conto.

Il funzionamento

Per poter aprire un Conto Deposito è necessario possedere un conto corrente ordinario. Il proprio conto corrente è necessario per poter effettuare tutte le operazioni di deposito e prelievo. Il trasferimento dei fondi verso il Conto Deposito avviene esclusivamente tramite operazioni con il proprio conto ordinario.

Per effettuare un versamento si esegue un bonifico dal conto ordinario. Al contrario, per fare un prelievo dal Conto Deposito si effettua un bonifico verso il conto ordinario. Il prelievo è, ovviamente limitato alla effettiva disponibilità di liquidità sul Conto Deposito. Alcuni istituti bancari consentono, per i versamenti, l’impiego di assegni bancari o di altri servizi di accredito.

L’apertura di un Conto Deposito non prevede, generalmente, nessuna garanzia in quanto, come detto, le operazioni sono limitate alla disponibilità di liquidità. Non vi è, pertanto, alcuna necessità di istruzioni di una pratica da parte della banca. Alcuni istituti richiedono, all’apertura del conto, un versamento iniziale minimo.

Caratteristiche In Sintesi
  • Si richiede alla propria banca
  • Non consente operazioni di sportello
  • Il trasferimento di fondi avviene mediante bonifici bancari
  • Non richiede pratiche aggiuntive per l'apertura
Le altre guide
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.