Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 29 Settembre 2016, ore 05.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Come monetizzare il proprio sito internet o blog?

Scienza e tecnologia · 16 maggio 2016 - 11.31
Come monetizzare il proprio sito internet o blog?

Questa è la domanda che molto spesso, chi possiede un sito internet, si pone.

Al giorni d’oggi possedere un sito web non è più un’esclusiva delle grandi aziende o programmatori esperti.

Infatti grazie a piattaforme molto semplici da utilizzare, la più diffusa delle quali è Wordpress, tutti possono realizzare un proprio sito o un blog e per questo motivo la questione della monetizzazione è comune a molti.

Il metodo più semplice e accessibile a tutti per monetizzare è Adsense. Servizio di advertising di proprietà di Google che permette di creare degli spazi pubblicitari, i cosiddetti banner, da inserire sul proprio sito, che saranno riempiti con annunci pubblicitari raccolti automaticamente da Google stesso permettendo così al proprietario del sito di beneficiare di introiti pubblicitari.

Il primo passo per monetizzare il sito è di creare un account Google, se non se ne possiede già uno.






Successivamente, bisogna solo scrivere Google Adsense su Google, cliccare sulla voce "Get Started Now" e compilare il modulo di richiesta d’iscrizione, inserendo anche l’indirizzo web del proprio sito.
Effettuate tali operazioni, basterà semplicemente attendere la convalida dell’account e iniziare ad operare con Adsense.




Ottenuta l’abilitazione è necessario creare i banner cliccando sulla voce presente nel menu di Adsense, "i miei annunci", da qui si aprirà una pagina in cui è presente un tasto "+Nuova unità pubblicitaria" e successivamente l’elenco dei banner creati.



Cliccando sul tasto "+Nuova unità pubblicitaria" è possibile stabilire il formato e le caratteristiche dell’unità pubblicitaria, una volta fatto verrà generato un codice da posizionare sul proprio sito dove si vorrebbe che comparisse la pubblicità.



Terminate queste operazione si è pronti per monetizzare il sito.

Bisogna tener presente che i guadagni sono subordinati ai contenuti interessanti presenti sul sito stesso, della facilità di essere trovati dai motori di ricerca, dato che il meccanismo ideato da Google si basa sul numero di visualizzazioni di pagina e sui click.

In poche parole, più traffico si genera più saranno le revenue pubblicitarie.
Le altre guide
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.