Sabato 11 Luglio 2020, ore 15.04
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sette Cigni Neri

Per l'Italia, l'Unione Europea pretende una nuova maggioranza, senza la Lega

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
« 1 2 3

6. Banche tedesche e spagnole

La caduta continua delle quotazioni delle principali banche tedesche, innanzitutto Deutsche Bank, non lascia presagire nulla di buono. Non solo il mercato borsistico non ha ripreso quota dopo l'annuncio del suo piano di ristrutturazione, ma pesa sul settore delle banche tedesche l'annuncio della BCE di voler procedere a breve con nuove politiche monetarie accomodanti. Un costo del denaro sempre più basso, con tassi negativi, ne ridurrà ancora di più i margini di intermediazione.
C'è timore per la esposizione cross-border delle principali banche spagnole, verso la Turchia e verso l'Argentina. La crisi della Lira turca e di recente quella del Peso argentino, che riflette la debolezza delle due economie, è un campanello di allarme che suona sempre più forte. I crediti molto rilevanti che sono stati accordati a Turchia ed Argentina si possono rapidamente trasformare in pesanti perdite. Si sta discutendo, in modo assai riservato, di una riforma del MES (Meccanismo Europeo di Stabilità): un salvataggio delle banche tedesche ed un nuovo intervento a favore di quelle spagnole farebbe paura a chiunque.


7. Recessione in Germania

E' stato confermato il trend negativo dell'economia tedesca, con il PIL contrattosi dello 0,1% nel secondo trimestre dell'anno, ed il dimezzamento delle previsioni di crescita, portata all'1% rispetto al precedente +1,8%. Il rallentamento tedesco si porta appresso quello dell'Italia, che è la principale subfornitrice della sua industria. Se l'Eurozona entra in recessione e non si mette mano al Fiscal Compact, non c'è politica monetaria che tenga: si avvita tutto.


Francia e Germania sono terrorizzate che gli effetti di una qualsiasi crisi internazionale trascini a picco l'Italia, facendo implodere l'Eurozona.

All'Italia serve una cintura di sicurezza, che la metta al sicuro. Un nuovo governo, retto da una maggioranza analoga a quella che ha visto i Parlamentari italiani eletti a Strasburgo convergere sulla candidatura della neo Presidente della commissione Ursula Von der Leyen.

Niente elezioni, dunque; serve un governo di emergenza, con tutti dentro.

Solo la Lega all'opposizione? Non è detto che il passaggio riesca: USA e Gran Bretagna potrebbero non restare a guardare.

Per l'Italia, l'Unione europea pretende una nuova maggioranza, senza la Lega.

Sette Cigni Neri.

(Foto: © Arseniy Krasnevsky / 123RF)
« 1 2 3
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.