Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 16.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cambi, dollaro "congelato". Atteso l'incontro fra Trump e Premier cinese

Economia ·
(Teleborsa) - E' praticamente congelato il cambio del dollaro, che attende in modalità cautelativa, l'incontro fra il Presidente americano Donald Trump ed il Premier cinese Xi Jinping. Il bilaterale avrà luogo domani, in un calendario fitto di appuntamenti per questa visita, che terminerà venerdì.

Il cambio con euro-dollaro sosta a 1,0683 (+0,05%), mentre il crosso sterlina-dollaro è immobile a 1,244 e quello yen-dollaro lima pochissimo a 110,658 (-0,05%). Anche il dollar index, un indice che rappresenta l'andamento del biglietto verde contro un basket delle principali sei valute mondiali, registra solo un piccolo scarto (-0,07%) attestandosi a 100,43.

Il colloquio fra Trump e Jinping è molto seguito dai mercati e dagli operatori borsistici, poiché l'ex tycoon della finanza americana in passato ha accusato la Cina (e non solo...) di manipolazione dei cambi. Sarà questo dunque l'argomento principale dell'incontro, assieme alla politica sul commercio, strettamente collegata. Trump ha già parlato di una visita "molto difficoltosa".

Al di là del bilaterale USA-Cina, il mercato valutario è ingessato anche in vista dei dati sull'occupazione USA, in calendario per venerdì, che saranno preceduti oggi dal consueto report mensile di ADP sugli occupati del settore privato.





Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.