Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 20 Febbraio 2018, ore 02.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Giornata di shopping in Europa ma frenano le banche

Attesi in settimana i dati su inflazione USA e PIL Eurozona

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Seduta in rally a Piazza Affari, che si allinea all'ottima giornata delle altre borse europee. Mentre gli investitori provano a lasciarsi alle spalle le forti turbolenze della settimana passata, guardano ai dati su PIL e inflazione in Europa e negli Stati Uniti, in arrivo nei prossimi giorni.

Il focus principale sarà sui prezzi americani, dato che si rivela un test importante di conferma o smentita dei timori di un atteggiamento più aggressivo della Fed, in chiave di tassi di interesse, sollevati dai dati sulla crescita dei salari

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,227. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,37%. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo dell'1,74%, in vista della pubblicazione oggi da parte dell'OPEC del rapporto mensile sul mercato del greggio.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 127 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,03%.

Tra le principali Borse europee effervescente Francoforte, con un progresso dell'1,75%. In luce Londra, con un ampio progresso dell'1,16% seguita da Parigi, che avanza di un discreto +1,43%. Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,76%.

In buona evidenza a Milano i comparti Materie prime (+2,13%), Costruzioni (+1,79%) e Tecnologico (+1,78%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Tenaris, che vanta un incisivo incremento del 2,11% sul rialzo dei prezzi del greggio.

Tra gli industriali, denaro su Buzzi Unicem, che mostra un forte aumento del 2,05%, dopo aver annunciato un fatturato in crescita nel 2017.

Nel lusso, ben comprata Moncler, che segna un forte rialzo dell'1,91%, confermandosi la migliore del comparto.

I più forti ribassi, invece, si verificano su UBI Banca, che continua la seduta con -1,51%. Sotto pressione anche BPER, -1%. Sostanzialmente debole Unicredit, che registra una flessione dello 0,61%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Ascopiave (+3,65%), Diasorin (+3,38%), Banca Ifis (+3,26%) e El.En (+2,88%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Biesse, che ottiene -2,67%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.