Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 15 Agosto 2018, ore 03.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La tempesta turca affossa Wall Street

Vendite accentuate sul comparto finanziario per l'esposizione delle banche nel Paese europeo

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Nessun segnale di ripresa per Wall Street, che si conferma debole a metà seduta. Anche la Borsa più grande del mondo accusa i timori che la crisi finanziaria in Turchia possa contagiare altre economie.

A farne le spese, come avvenuto per le Borse europee, è soprattutto il comparto finanziario alla luce del presunto allarme della BCE sull'elevata esposizione delle banche in Turchia.

Dal fronte macroeconomico USA, l'inflazione nel mese di luglio si è mostrata in lieve crescita ed in linea con le attese degli analisti.

Il Dow Jones registra un ribasso dello 0,87%, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, si muove in retromarcia lo S&P-500, che scivola a 2.832,97 punti mentre il Nasdaq 100 perde mezzo punto percentuale.

In discesa tutti i comparti dell'S&P 500. Nel listino, i settori finanziario (-1,28%), materiali (-1,26%) e beni industriali (-0,92%) sono tra i più venduti.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Wal-Mart (+1,13%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Intel, che lascia sul parterre il 2,58% a causa di un downgrade.

Sensibili perdite per Caterpillar, in calo del 2,22%.

Si concentrano le vendite su Goldman Sachs, che soffre un calo dell'1,69%.

Exploit di Dowdupont, che mostra un rialzo del 2,04%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Take-Two Interactive Software (+3,57%), Express Scripts (+3,01%), Electronic Arts (+2,66%) e Mylan (+1,78%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Microchip Technology, che continua la seduta con -10,13%.

In apnea Mercadolibre, che arretra del 4,13%.

Tonfo di Texas Instruments, che mostra una caduta del 4,02%.

Lettera su Dish Network, che registra un importante calo del 3,42%.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.