Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 20 Maggio 2019, ore 05.44
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari tonica in un'Europa cauta

L'indice FTSE MIB chiude a 19.300 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Si chiude all'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata Piazza Affari.

L'Euro / Dollaro USA continua gli scambi a 1,155 Euro / Dollaro USA, con un aumento dello 0,94%. L'Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,35%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,44%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +269 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,88%.

Tra i listini europei piccoli passi in avanti per Francoforte, che segna un incremento marginale dello 0,26%, giornata moderatamente positiva per Londra, che sale di un frazionale +0,52%, e piatta Parigi, che tiene la parità.

Il listino milanese mostra un timido guadagno in chiusura, con il FTSE MIB che ha messo a segno un +0,63%, continuando la scia rialzista evidenziata da cinque guadagni consecutivi, innescata venerdì scorso; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 21.221 punti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (0%), come il FTSE Italia Star (0,0%).

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,75 miliardi di euro, in calo di 394,9 milioni di euro, rispetto ai 2,15 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 0,69 miliardi di azioni, rispetto ai 0,72 miliardi precedenti.

Tra i 219 titoli trattati, 116 azioni hanno chiuso la sessione odierna in progresso, mentre 89 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 14 titoli.

Si distinguono a Piazza Affari i settori viaggi e intrattenimento (+1,70%), tecnologia (+1,11%) e utility (+1,06%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto beni per la casa, che ha riportato una flessione di -1,24%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, exploit di Juventus, che mostra un rialzo del 4,59%.

Su di giri Terna (+2,25%).

Bilancio decisamente positivo per CNH Industrial, che vanta un progresso dell'1,84%.

Buona performance per Enel, che cresce dell'1,67%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su A2A, che ha chiuso a -3,41%.

Crolla Amplifon, con una flessione del 2,42%.

Sotto pressione Moncler, con un forte ribasso dell'1,59%.

Soffre Azimut, che evidenzia una perdita dell'1,36%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Salini Impregilo (+4,20%), IMA (+2,91%), Falck Renewables (+2,42%) e RCS (+2,31%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Tod's, che ha archiviato la seduta a -4,32%.

Vendite a piene mani su Acea, che soffre un decremento del 2,41%.

Preda dei venditori Brunello Cucinelli, con un decremento dell'1,58%.

Si concentrano le vendite su Banca Farmafactoring, che soffre un calo dell'1,48%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.