Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 23 Ottobre 2019, ore 13.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street positiva con Fed colomba

I prezzi al consumo salgono a giugno ma l'inflazione è ancora debole

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Partenza in cauto rialzo per la borsa di Wall Street dopo che il Presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha rafforzato le aspettative di un taglio dei tassi di interesse a fine mese. Le dichiarazioni del banchiere sono state cementate dai verbali di riunione della banca centrale di giugno che hanno mostrato molti funzionari a favore di una riduzione del costo del denaro qualora le prospettive economiche dovessero peggiorare.

Sul fronte macro, il dato sull'inflazione risultata ancora debole e pubblicato prima dell'avvio del mercato sostiene la teoria di una politica monetaria accomodante. I prezzi al consumo sono aumentati dell'1,6% ad un ritmo più lento rispetto al +1,8% registrato in precedenza. Il livello ottimale considerato dalla Fed è del 2%. Tuttavia il dato su base mensile è risultato superiore alle aspettative e ridimensiona le probabilità di un taglio dei tassi "aggressivo" da parte dell'istituto guidato da Powell.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones, avanza a 26.934,6 punti, mentre, al contrario, si muove intorno alla parità lo S&P-500, che continua la giornata a 2.998,08 punti. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,15%); poco sopra la parità lo S&P 100 (+0,21%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell'S&P 500.

Al top tra i giganti di Wall Street, United Health (+2,20%), Intel (+0,58%), Microsoft (+0,54%) e Home Depot (+0,54%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Pfizer, che ottiene -1,77%.

Merck & Co scende dell'1,44%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Walgreens Boots Alliance (+2,16%), Henry Schein (+1,49%), Nvidia (+0,98%) e Liberty Global (+0,83%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Fastenal, che continua la seduta con -3,74%.

Pessima performance per Regeneron Pharmaceuticals, che registra un ribasso del 2,87%.

Sessione nera per Hunt(J.B.)Transport Serv, che lascia sul tappeto una perdita del 2,41%.

In caduta libera Take Two Interactive Software, che affonda del 2,27%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.