Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 24 Agosto 2019, ore 23.52
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse UE in rialzo, poco mossa Piazza Affari

I listini del Vecchio Continente godono degli influssi della pubblicazione delle trimestrali positive di Jp Morgan, Goldman Sachs e Wells Fargo

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Finale poco mosso per la borsa di Milano, che non si allinea alla chiusura rialzista delle altre borse di Eurolandia che godono degli influssi positivi arrivati da Wall Street dopo la pubblicazione delle trimestrali di Jp Morgan , Goldman Sachs e Wells Fargo , tutte sopra le aspettative del mercato. Sulla borsa Newyorkese, si muove vicino alla parità lo S&P-500.

Lieve calo dell'Euro / Dollaro USA, che scende a quota 1,122. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,30%. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,20%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +190 punti base, con un lieve calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,61%.

Nello scenario borsistico europeo composta Francoforte, che cresce di un modesto +0,35%, performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,60%, e resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,65%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che archivia la sessione sui livelli della vigilia con il FTSE MIB che si ferma a 22.204 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza il FTSE Italia All-Share, che si ferma a 24.181 punti, in prossimità dei livelli precedenti. In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,29%), come il FTSE Italia Star (0,3%).

A Piazza Affari il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,74 miliardi di euro, in calo del 6,98%, rispetto ai 1,87 miliardi della vigilia; per quanto concerne i volumi, questi si sono attestati a 0,6 miliardi di azioni, rispetto ai 0,62 miliardi precedenti.

Tra i 217 titoli trattati, 93 hanno chiuso in flessione, mentre 104 azioni hanno terminato la seduta di oggi in progresso. Stabili le restanti 20 azioni.

bancario (+1,60%), beni per la casa (+0,95%) e tecnologia (+0,91%) in buona luce sul listino milanese.

Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti automotive (-0,67%) e utility (-0,52%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Unicredit (+2,61%), Banco BPM (+2,56%), Fineco (+2,10%) e Saipem (+2,08%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Fiat Chrysler, che ha terminato le contrattazioni a -3,10%.

Vendite a piene mani su Pirelli, che soffre un decremento del 2,49%.

Si concentrano le vendite su Atlantia, che soffre un calo del 2,35%.

Vendite su Diasorin, che registra un ribasso dell'1,17%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Tinexta (+3,97%), Banca MPS (+3,90%), Fincantieri (+2,08%) e Carel Industries (+2,04%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Salini Impregilo, che ha archiviato la seduta a -3,30%.

Seduta negativa per Maire Tecnimont, che mostra una perdita dell'1,91%.

Sotto pressione Cairo Communication, che accusa un calo dell'1,78%.

Scivola Saras, con un netto svantaggio dell'1,33%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.