Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 21 Ottobre 2019, ore 12.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee positive. Milano scivola con le banche

L'attenzione degli investitori resta concentrata sulla riunione della BCE di settembre: il governatore Draghi ha fatto sapere che l'istituto di Francoforte attenderà di vedere le prossime proiezioni su PIL e inflazione prima di adottare nuove misure di politica monetaria

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, penalizzata dalla performance negativa del comparto bancario, mentre Eurolandia cresce con moderazione. L'attenzione degli investitori resta concentrata sulla riunione della BCE di settembre: il governatore Mario Draghi ha fatto sapere che l'istituto di Francoforte attenderà di vedere le prossime proiezioni su PIL e inflazione prima di adottare nuove misure di politica monetaria.

Sul mercato Forex, nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,115. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,33%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+0,8%), raggiunge 56,47 dollari per barile.

Lo Spread peggiora, toccando i +195 punti base, con un aumento di 6 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all'1,57%.

Tra i listini europei composta Francoforte, che cresce dello 0,33%. Frazionale rialzo anche per Londra che avanza dello 0,60%. Resistente Parigi che segna un aumento dello 0,52%. Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,36%.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori telecomunicazioni (+2,06%), tecnologia (+1,96%) e costruzioni (+0,95%).

Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si manifestano nei comparti materie prime (-1,76%), bancario (-0,84%) e petrolio (-0,57%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza STMicroelectronics, che mostra un forte incremento del 2,43%.

Buoni spunti su Telecom Italia, che mostra un ampio vantaggio dell'1,25%.

Buzzi Unicem avanza dello 0,87%.

Si muove in modesto rialzo Leonardo, evidenziando un incremento dello 0,86%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pirelli, che continua la seduta con -2,60%.

Sotto pressione UBI Banca, con un forte ribasso del 2,25%.

Soffre Tenaris, che evidenzia una perdita dell'1,72%.

Preda dei venditori Prysmian, con un decremento dell'1,38%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Maire Tecnimont (+6,17%), Inwit (+4,23%), Piaggio (+2,82%) e Carel Industries (+2,37%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Salini Impregilo, che ottiene -2,66%.

Crolla Datalogic, con una flessione del 2,05%.

Vendite a piene mani su Banca MPS, che soffre un decremento del 2,04%.

Si concentrano le vendite su Fincantieri, che soffre un calo dell'1,77%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.