Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 17 Ottobre 2019, ore 14.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Regione Puglia e UniCredit, al via il Minibond per le piccole e medie imprese

Con garanzie pubbliche per 25 milioni di euro previsti 100 milioni di investimenti

Finanza ·
(Teleborsa) - Grazie all'emissione di minibond, da oggi le piccole e medie imprese potranno guardare ancora di più alla Puglia come meta di investimenti.
Il nuovo strumento, voluto dalla Regione Puglia e realizzato dalla società regionale in house Puglia Sviluppo in collaborazione con UniCredit, affianca il tradizionale canale bancario perché sostiene in modo totalmente innovativo, attraverso l'ingresso nel mercato dei capitali, le imprese che hanno bisogno di risorse finanziarie per sviluppare il proprio business. Con garanzie pubbliche per 25 milioni di euro i minibond svilupperanno 100 milioni di investimenti.

Ma come funziona in pratica tale strumento? L'impresa interessata ad accedere ai minibond presenta la domanda di candidatura, scaricabile sul sito istituzionale, a Puglia Sviluppo, Società in house che ne controlla i requisiti, il piano di investimento e svolge altre verifiche. Se l'esito è positivo, questa lo comunica all'Arranger, ovvero all'operatore finanziario che ha il compito di strutturare e collocare il portafoglio di minibond. Ovvero Unicredit.
Da quel momento è la stessa UniCredit, in collaborazione con l'investitore principale, a realizzare l'analisi di merito sia sull'impresa che sull'investimento e, in seguito, a definire il portafoglio complessivo delle aziende idonee, per un importo totale di 100 milioni di euro.
Le candidate potranno essere piccole e medie imprese con sede legale o operativa in Puglia e non quotate in borsa. I singoli minibond dovranno essere compresi tra 2 e 10 milioni di euro e permetteranno di sostenere investimenti materiali e immateriali e spese in capitale circolante legato ad attività di sviluppo o espansione.

L'emissione dei minibond è possibile grazie a risorse finanziarie rese disponibili dalla Regione Puglia, attraverso Puglia Sviluppo, gestore degli strumenti finanziari per le imprese, e da investitori istituzionali e professionali che intendono sostenere il progetto.

Al momento il titolo di Unicredit è in rialzo dello 0,24% a Piazza Affari.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.