Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 21 Novembre 2019, ore 09.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee in territorio positivo

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,30%

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. Gli investitori restano in attesa della decisioni di politica monetaria della BCE di domani (12 settembre 2019), con la speranza che vengano varate misure a sostegno dell'economia. La settimana prossima sarà la volta della Fed (18 settembre 2019). Intanto si è allentata la tensione commerciale tra Stati Uniti e Cina, dopo che Pechino ha deciso di sospendere i dazi su 16 tipi di prodotti USA in vista della riapertura dei negoziati ad ottobre.

Seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,33%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.493,3 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dello 0,94%, a 57,94 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a +159 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all'1,03%.

Nello scenario borsistico europeo denaro su Francoforte, che registra un rialzo dello 0,72%, bilancio decisamente positivo per Londra, che vanta un progresso dello 0,87%, e composta Parigi, che cresce di un modesto +0,37%.

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,30%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,34%, portandosi a 23.861 punti. Poco sopra la parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,65%), come il FTSE Italia Star (0,9%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+3,26%), costruzioni (+1,83%) e beni industriali (+1,18%).

Il settore utility, con il suo -0,77%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, effervescente STMicroelectronics, con un progresso del 3,65% sulle novità della Apple.

Incandescente Prysmian, che vanta un incisivo incremento del 2,90%.

In primo piano Buzzi Unicem, che mostra un forte aumento del 2,72%.

Decolla BPER, con un importante progresso del 2,17%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Italgas, che ottiene -1,56%.

Spicca la prestazione negativa di A2A, che scende dell'1,05%.

Tentenna Snam, che cede lo 0,99%.

Sostanzialmente debole Terna, che registra una flessione dello 0,83%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Technogym (+5,55%) dopo la semestrale, Credito Valtellinese (+4,25%), Banca Ifis (+2,98%) e Brembo (+2,83%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su De' Longhi, che ottiene -2,60%.

Tonfo di Sias, che mostra una caduta del 2,05%.

ASTM scende dell'1,52%.

Calo deciso per ERG, che segna un -1,39%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.