Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 12 Novembre 2019, ore 22.07
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee sui livelli precedenti

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che chiude sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 21.901 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Le principali borse europee concludono la seduta in territorio negativo sui timori di un rallentamento economico globale confermati oggi dal rapporto IFO. Stabile sulla piazza di New York lo S&P-500.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,1. Seduta in lieve rialzo per l'oro, che avanza a 1.527,3 dollari l'oncia. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 57,78 dollari per barile, in calo dell'1,47%.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +143 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,83%.

Tra i mercati del Vecchio Continente tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,29%, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,47%, invariata Parigi, che riporta un moderato -0,04%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che chiude sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 21.901 punti; sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share, che rimane a 23.868 punti. Poco sopra la parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,32%), come il FTSE Italia Star (0,5%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori utility (+1,76%), sanitario (+1,59%) e alimentare (+1,42%).

Nel listino, i settori automotive (-1,47%), materie prime (-1,47%) e viaggi e intrattenimento (-1,07%) sono tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Hera, con un importante progresso del 2,89%.

In evidenza Amplifon, che mostra un forte incremento del 2,77%.

Svetta Terna che segna un importante progresso del 2,54%.

Vola Diasorin, con una marcata risalita del 2,30%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Fiat Chrysler, che continua la seduta con -2,03%.

Seduta negativa per Juventus, che mostra una perdita dell'1,87%.

Sotto pressione Fineco, che accusa un calo dell'1,74%.

Scivola BPER, con un netto svantaggio dell'1,51%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Mondadori (+7,33%), Acea (+6,93%), Guala Closures (+3,70%) e IREN (+2,93%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Cementir, che ottiene -3,23%.

Tonfo di De' Longhi, che mostra una caduta del 2,93%.

Lettera su Banca Popolare di Sondrio, che registra un importante calo del 2,60%.

Affonda Tinexta, con un ribasso del 2,27%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.