Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 13.07
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee attorno alla parità

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,30%

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Nulla di fatto per le principali Borse del Vecchio Continente, che continuano gli scambi sulla parità in una giornata che vedrà chiusa Wall Street per i festeggiamenti del Martin Luther King Day. Ridotti i volumi.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,109. L'Oro mostra un timido guadagno dello 0,21%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 58,85 dollari per barile.

Lo Spread migliora, toccando i +159 punti base, con un calo di 4 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all'1,36%.

Tra le principali Borse europee senza slancio Francoforte, che negozia con un +0,07%, deludente Londra, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia, fiacca Parigi, che mostra un piccolo decremento dello 0,25%.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,30%. Si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 26.251 punti. Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,52%), come il FTSE Italia Star (0,7%).

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti tecnologia (+0,96%), beni industriali (+0,60%) e media (+0,53%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori vendite al dettaglio (-0,99%), utility (-0,64%) e bancario (-0,62%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Pirelli, che mostra un forte incremento del 2,09%: per CDP resta leader nella lotta ai cambiamenti climatici.

Ben comprata Atlantia, che segna un forte rialzo dell'1,02%.

Sostanzialmente tonico A2A, che registra una plusvalenza dello 0,81%.

Guadagno moderato per STMicroelectronics, che avanza dello 0,80%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Snam, che ottiene -1,79% nel giorno dello stacco della cedola.

Sotto pressione Unicredit, con un forte ribasso dell'1,16%.

Soffre Moncler, che evidenzia una perdita dell'1,15%.

Preda dei venditori Enel, con un decremento dell'1,02% alle prese con lo stacco della cedola.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Reply (+3,27%), Tamburi (+2,24%), Interpump (+2,08%) e Falck Renewables (+2,00%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mondadori, che continua la seduta con -2,12%.

Si concentrano le vendite su MARR, che soffre un calo dell'1,92%.

Vendite su Salini Impregilo, che registra un ribasso dell'1,72%.

Seduta negativa per Zignago Vetro, che mostra una perdita dell'1,36%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.