Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 1 Aprile 2020, ore 17.35
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Positiva la giornata per i mercati europei, Milano inclusa

I listini cercano il rimbalzo ai recenti ribassi mentre sullo sfondo restano i timori per il coronavirus in Cina che resta sotto i riflettori degli investitori

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente, a metà mattinata, confermando la buona intonazione dell'avvio. I mercati cercano il rimbalzo ai recenti ribassi, mentre sullo sfondo restano i timori per il coronavirus in Cina che resta sotto i riflettori degli investitori. Sul fronte macroeconomico, il dato sui PMI dell'Eurozona ha mostrato dati ottimistici per Germania e Francia, mentre il resto dell'area resta debole.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,1%. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.562,6 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è poco mosso a 55,64 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +159 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,25%.

Tra gli indici di Eurolandia si muove in territorio positivo Francoforte, mostrando un incremento dell'1,28%. Denaro su Londra, che registra un rialzo dell'1,36%. Bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dell'1,33%. Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dell'1,05%.

In luce sul listino milanese i comparti beni industriali (+1,89%), materie prime (+1,61%) e costruzioni (+1,59%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza CNH Industrial (+3,10%), Buzzi Unicem (+2,11%), Prysmian (+2,09%) e Poste Italiane (+2,05%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pirelli, che continua la seduta con -2,67% dopo il taglio del giudizio da parte di UBS.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, RCS (+2,75%), Enav (+1,73%), Brunello Cucinelli (+1,71%) e Credem (+1,60%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Tod's, che continua la seduta con -0,97%.

Si muove sotto la parità ERG, evidenziando un decremento dello 0,93%.

Contrazione moderata per Guala Closures, che soffre un calo dello 0,81%.

Sottotono Sesa che mostra una limatura dello 0,74%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.