Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 19 Febbraio 2020, ore 07.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee caute tra virus cinese e stagnazione crescita tedesca

Investitori ancora preoccupati per la diffusione del coronavirus e per il suo impatto sull'economia globale

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente con gli investitori ancora preoccupati per la diffusione del coronavirus e per il suo impatto sull'economia globale.

Sul mercato valutario, debole l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,084 dopo che la stima del PIL della Germania ha evidenziato una stagnazione della crescita tedesca. L'Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.576 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 52,1 dollari per barile nonostante il taglio delle stime sulla domanda di greggio, nel 2020, da parte dell'OPEC e dell'Agenzia internazionale dell'energia (AIE).

Invariato lo spread, che si posiziona a +135 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,91%.

Nello scenario borsistico europeo giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,26%. Senza slancio Londra che negozia con un +0,11%. Parigi è stabile -0,08%. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 24.908 punti.

In luce sul listino milanese i comparti media (+2,09%), assicurativo (+1,19%) e beni industriali (+1,03%).

Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si manifestano nei comparti tecnologia (-1,54%), bancario (-0,55%) e beni per la casa (-0,43%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, brilla Unipol con un forte incremento (+5,85%) e UnipolSai con un rialzo del 4,18%, entrambi grazie ai risultati 2019 annunciati stamane prima dell'avvio del mercato.

Ottima performance per Nexi, che registra un progresso del 4,55% premiata da Mediobanca.

In luce Diasorin, con un ampio progresso dell'1,40%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -1,60%.

Sotto pressione le banche, come Banco BPM, con un forte ribasso dell'1,40% e BPER, che evidenzia una perdita dell'1,25%.

Preda dei venditori Leonardo, con un decremento dell'1,07%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Rai Way (+4,73%), Interpump (+4,06%), Illimity Bank (+3,69%) e Guala Closures (+2,41%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Banca Popolare di Sondrio, che ottiene -1,25%.

Sostanzialmente debole Banca Ifis, che registra una flessione dello 0,89%.

Si muove sotto la parità Tod's, evidenziando un decremento dello 0,87%.

Contrazione moderata per Piaggio, che soffre un calo dello 0,71%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.