Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 2 Giugno 2020, ore 12.44
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

L’Europa tenta il rimbalzo. Occhi puntati sulle banche centrali

La piazza di Milano resta indietro con il settore bancario che estende il ribasso: l'indice FTSE MIB cede oltre un punto percentuale

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Valori in deciso calo per Piazza Affari, mentre le principali Borse europee sono in moderata crescita, seguendo il rimbalzo dei mercati asiatici, sulle aspettative di misure espansive di politica monetaria da parte delle banche centrali, per contrastare gli effetti del diffondersi del COVID-19 sull'economia.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,44%. Sessione euforica per l'oro, che mostra un balzo dell'1,46%. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno del 2,68%.

In salita lo spread, che arriva a quota +175 punti base, con un incremento di 8 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari all'1,12%.

Tra le principali Borse europee Francoforte riporta un moderato +0,03%. Bilancio positivo per Londra, che vanta un progresso dell'1,44%. Resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,40%. A Milano, forte calo del FTSE MIB (-1,77%), che ha toccato 21.595 punti.

Andamento negativo a Piazza Affari su tutti i comparti.

Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti bancario (-3,69%), viaggi e intrattenimento (-3,62%) e costruzioni (-2,67%).

Affondano o perdono terreno tutte le Blue Chip di Milano.

Le più forti vendite si manifestano su Banco BPM, che prosegue le contrattazioni a -6,58%. Giù anche UBI Banca, che registra un ribasso del 4,87%. Crolla BPER, con una flessione del 4,70%. Seduta negativa per Unicredit, che mostra una perdita del 4,28%.

Unica maglia rosa tra i titoli del FTSE MidCap, Ivs Group raggiunge un +1,46%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Falck Renewables, che continua la seduta con -5,20%.

Vendite a piene mani su Banca Popolare di Sondrio, che soffre un decremento del 4,91%.

Pessima performance per Salini Impregilo, che registra un ribasso del 4,21%.

Sessione nera per Autogrill, che lascia sul tappeto una perdita del 3,97%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.