Domenica 12 Luglio 2020, ore 23.52
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee toniche. Milano in pole con banche

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Chiusura in deciso rialzo per le Borse europee e per Piazza Affari, che fa anche meglio degli altri listini continentali grazie all'ottimo andamento dei bancari.

A sostenere il sentiment di mercato concorre l'ottimismo per la ripresa e soprattutto per il Piano UE da 750 miliardi, che dovrà contribuire a dare uno slancio alle economie di Eurolandia.

Lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,54%. L'Oro continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.723 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,06%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a +184 punti base, con un calo di 6 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,42%.

Nello scenario borsistico europeo in luce Francoforte, con un ampio progresso dell'1,06%, andamento positivo per Londra, che avanza di un discreto +1,21%, e svetta Parigi che segna un importante progresso dell'1,76%.

Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra un balzo del 2,46%, proseguendo la serie di cinque rialzi consecutivi, iniziata venerdì scorso; sulla stessa linea, giornata brillante per il FTSE Italia All-Share, che avanza a 20.073 punti. Effervescente il FTSE Italia Mid Cap (+1,8%), come il FTSE Italia Star (2,8%).

In buona evidenza a Milano i comparti beni per la casa (+6,39%), alimentare (+6,22%) e sanitario (+3,57%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola Ferragamo, con una marcata risalita del 16,28%.

Brilla Pirelli, con un forte incremento (+8,19%).

Ottima performance per Campari, che registra un progresso del 6,47%.

Exploit di Moncler, che mostra un rialzo del 5,83%.

In rosso su Atlantia, che registra un -1,23%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, OVS (+8,68%), Brunello Cucinelli (+8,35%), Carel Industries (+7,29%) e Banca Popolare di Sondrio (+6,13%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su RCS, che segna un -3,65%.

Lettera su ASTM, che registra un importante calo del 2,19%.

Scivola Ivs Group, con un netto svantaggio dell'1,31%.

In rosso IREN, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,08%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.