Lunedì 13 Luglio 2020, ore 11.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee, i numeri verdi prevalgono su quelli rossi

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, al pari delle principali Borse Europee. Le contrattazioni oltreoceano proseguono all'insegna dell'euforia, lo S&P-500, che balza del 2,87%.

Sessione debole per l'Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,31%. Crollo dell'oro (-2,08%), che ha toccato 1.678 dollari l'oncia. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno del 4,92%.

Migliora lo spread (differenziale tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco), scendendo a +168 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,41%.

Tra i mercati del Vecchio Continente acquisti a piene mani su Francoforte, che vanta un incremento del 3,36%, effervescente Londra, con un progresso del 2,25%, e incandescente Parigi, che vanta un incisivo incremento del 3,71%.

Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra un balzo del 2,82%; sulla stessa linea, in forte aumento il FTSE Italia All-Share, che con il suo +2,68% avanza a quota 22.008 punti. Su di giri il FTSE Italia Mid Cap (+2,04%), come il FTSE Italia Star (1,0%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori vendite al dettaglio (+6,26%), materie prime (+5,21%) e bancario (+4,56%).

In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto sanitario, che riporta una flessione di -2,67%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza CNH Industrial (+9,81%), BPER (+9,73%), Saipem (+9,47%) e Ferragamo (+8,28%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Diasorin, che ottiene -4,71%.

In apnea Amplifon, che arretra del 2,86%.

Vendite su Terna, che registra un ribasso dell'1,60%.

Seduta negativa per Italgas, che mostra una perdita dell'1,33%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Datalogic (+14,36%), MARR (+8,54%), Piaggio (+7,91%) e Anima Holding (+7,65%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Tinexta, che prosegue le contrattazioni a -3,00%.

Sotto pressione IREN, che accusa un calo dell'1,08%.

Scivola Carel Industries, con un netto svantaggio dell'1,02%.

Tentenna Salini Impregilo, con un modesto ribasso dello 0,63%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti, i mercati sono in attesa del PIL del Giappone (il precedente era -1,8%), previsto lunedì dopo le 00:50, per il quale gli addetti ai lavori prevedono un valore di -1,7%. Il PIL, Prodotto Interno Lordo, indica il valore dei beni e dei servizi prodotti in un anno dall'economia di un paese. E' un importante indicatore dello stato dell'economia.

Alle 08:00 di lunedì verrà distribuito il dato sulla Produzione industriale della Germania (valore previsto: -7,5%). La produzione industriale misura la variazione, al netto dell'inflazione, della produzione manufatturiera, delle miniere e dei servizi. Valori superiori alle previsioni vanno interpretati come positivi dal punto di vista monetario.

I mercati sono in attesa del PIL dell'Unione Europea (il precedente era 0,1%), previsto martedì dopo le 11:00.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.